facebook twitter rss

“The Spirituals” in concerto a Rocca Tiepolo

PORTO SAN GIORGIO - Il concerto - significativamente intitolato Forever young - ripercorrerà la storia musicale del gruppo attraverso i diversi generi e le influenze che si sono via via fuse nel loro repertorio nel corso degli anni ’60 e che ne caratterizzano lo stile del tutto originale.
Print Friendly, PDF & Email

 

Serata musicale d’eccezione, lunedì 30 agosto (ore 21) nella suggestiva cornice della Rocca Tiepolo di Porto San Giorgio con una band storica marchigiana: “The Spirituals”. Il concerto – significativamente intitolato Forever young – ripercorrerà la storia musicale del gruppo attraverso i diversi generi e le influenze che si sono via via fuse nel loro repertorio nel corso degli anni ’60 e che ne caratterizzano lo stile del tutto originale.

“Agli inizi, eravamo in era pre-Beatles, il nostro repertorio era soprattutto strumentale e appunto di spirituals. Il rock era ancora quello di Elvis Presley mentre il repertorio italiano puntava su cantautori come Gaber e Paoli – spiega il gruppo – . Arrivati i Beatles, il focus si spostò sulla “new wave” britannica (Beatles, Rolling Stones e Kinks in particolare) da cui attingemmo a piene mani in termini di repertorio e di stile. Negli anni successivi (’65-’67) ampliammo il nostro raggio musicale al folk-rock Usa, in particolare Byrds e Mamas & Papas, senza disdegnare il meglio di quanto allora veniva proposto da gruppi italiani o ‘naturalizzati’ tali come Rokes, Equipe 84 e Dik Dik. Nello stesso tempo sviluppavamo il nostro repertorio di spirituals in chiave rock, culminati con La Grande Nave e soprattutto con La Fonte della Verità, con le quali andammo poi in finale all’Euro Davoli. Oggi il nostro sound si è ulteriormente arricchito con la riscoperta di sonorità e strumenti acustici, anche grazie all’influenza che la partecipazione a sessioni acustiche nei locali d’Irlanda – prossima tappa dei nostri concerti itineranti – ha avuto sul nostro gruppo. Nello stesso tempo, i nostri concerti tendono a dedicare uno spazio sempre più ampio alle canzoni d’autore di quel periodo, e a chi quelle liriche e quelle musiche ha creato oltre che alle band che le hanno eseguite. Il Forever Young dei nostri concerti è dedicato anche a loro”. L’ingresso è gratuito nel rispetto delle nuove norme AntiCovid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti