facebook twitter rss

Proseguono i raduni in casa Angels Project

SERIE B1 - Al PalaSavelli staff tecnico al lavoro per visionare ragazze da inserire nella rosa delle varie formazioni del mondo pallavolistico che parte dalla cadetteria e scende sino alla Serie C ed alla Prima divisone
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Tempo di raduni in casa Volley Angels Project.

In attesa di entrare nella nuova casa per questa importante stagione, il PalaSavelli di Porto San Giorgio, si susseguono i raduni dei team rossoblù, non senza importanti novità. Da qualche giorno, dopo il raduno della squadra di serie B1, anche le più giovani (che disputeranno i campionati di serie C e di Prima divisione) hanno iniziato a sudare sotto gli occhi attentissimi dello staff guidato da Daniele Mario Capriotti.

È un gruppo molto folto e composto da atlete nate negli anni che vanno dal 2009 al 2003, a conferma della assoluta vocazione di valorizzazione dei giovani della società del presidente Benigni. Tanti i volti nuovi per queste categorie, diverse atlete provenienti dal ricco vivaio di Volley Angels Project, ma anche altre ragazze giovanissime (classe 2006) che sono appena entrate nella cantera rossoblù e anche nella sempre più folta foresteria, da altre società. Parliamo di Agata Fontana, forte attaccante proveniente dal Cento Volley di Centobuchi, di Marta Falleroni della Incontra volley di Castel di Lama (centrale-opposto molto interessante) e dell’abruzzese dalla Pallavolo Roseto, Flavia Mastrilli, pallavolista da soli tre anni e quindi con tanti margini di miglioramento.

Di queste atlete Volley Angels Project ha acquisito il cartellino, nell’ottica di una progettualità simile a quella dei grandi club che stanno fornendo giocatrici alle nazionali azzurre. «Una valorizzazione di queste ragazze in una sorta di full immersion nella direzione della pallavolo di qualità – sono le parole del direttore sportivo Fulvio Taffoni –, mirata alla valorizzazione del gran lavoro dello staff della Volley Angels Project. Altre ragazze, che sono sotto la nostra lente d’ingrandimento, potranno intanto essere inserite in alcune squadre giovanili, con la possibilità di averle con noi la prossima stagione».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti