facebook twitter rss

Cesetti: “La Regione intervenga per consentire ai bambini della classe prima di frequentare la scuola elementare a Lapedona”

LAPEDONA - “È grave – continua Cesetti - che l’Ufficio Scolastico Regionale, nonostante i solleciti del sindaco di Lapedona e gli interventi dei genitori coinvolti dalla decisione, fino a oggi non abbia dimostrato la necessaria disponibilità"
Print Friendly, PDF & Email

“È necessario che la giunta regionale si attivi immediatamente nei confronti dell’Ufficio Scolastico Regionale per risolvere positivamente l’incresciosa situazione venutasi a creare a Lapedona, dove, contro la loro volontà, i genitori di otto bambini della prima classe della scuola elementare sono stati invitati a iscrivere i propri figli al plesso di Altidona. Una vera e propria assurdità, visto che a Lapedona sono già funzionanti due pluriclassi e quindi la frequenza di detti alunni non comporterebbe nessun aumento di organico o aggravio di costi”.

A dirlo è il consigliere regionale del Partito Democratico Fabrizio Cesetti in un’interrogazione presentata in consiglio regionale alla giunta regionale dopo che i genitori, rivoltisi a Cronache Fermane, hanno chiesto aiuto per garantire il diritto ai propri figli di poter andare a scuola nel loro Comune. 

“È grave – continua Cesetti – che l’Ufficio Scolastico Regionale, nonostante i solleciti del sindaco di Lapedona e gli interventi dei genitori coinvolti dalla decisione, fino a oggi non abbia dimostrato la necessaria disponibilità. Se non ci sarà una revisione della decisione assunta, che priverà le famiglie del servizio scolastico nella comunità di appartenenza, trattandosi oltretutto di bambini della scuola primaria, si avranno ricadute sociali, culturali ed economiche a danno del territorio dal quale le famiglie stesse tenderanno ad allontanarsi per evitare penalizzazioni. Conseguenze che possono e devono essere in tutti i modi scongiurate, soprattutto in un tempo in cui le comunità sono costrette a misurarsi con le pesanti ripercussioni della crisi pandemica purtroppo ancora in atto”.

 

Prima classe non autorizzata, la battaglia di Lapedona: “Chiediamo aiuto per non impoverire i nostri borghi”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti