facebook twitter rss

Il ciauscolo fa il pieno a Sarnano, il sogno di Ciriaci diventa realtà. “Possiamo andare lontano, ora ci crediamo tutti insieme” (Video)

SARNANO - Successo per la Festa del ciauscolo e del salame spalmabile promossa da La Ricreazione e Confartigianato, Ciriaci: "Un prodotto unico ed attuale come nessun altro"
Print Friendly, PDF & Email
L'intervento di Graziella Ciriaci alla festa del ciauscolo alla presenza del sindaco Luca Piergentili

Un salume unico e sempre più amato, declinato con intelligenza nei suoi tanti possibili utilizzi, nel suo radicamento storico, ovviamente tutto marchigiano, nel connubio con la cultura e le tradizioni di una terra. La Festa del ciauscolo e del salame spalmabile ha conquistato tutti, lo scorso weekend, a Sarnano. La seconda edizione dell’evento promosso da La Ricreazione Srl, insieme a Confartigianato imprese Macerata-Ascoli-Fermo e ad un cospicuo numero di produttori locali, ha fatto centro e riempito le vie e piazze del paese montano.

“Volevamo dare un segnale forte di ripartenza dopo la pausa imposta dal Covid, credo che l’obiettivo sia stato pienamente centrato – commenta il sindaco di Sarnano, Luca Piergentili – Abbiamo rispettato le normative vigenti e siamo riusciti a proporre una manifestazione unica nel suo genere, nella quale crediamo e che vogliamo rendere un appuntamento fisso. Sarnano mette la sua ospitalità e la cornice di bellezze storiche, naturali ed artistiche che tanti visitatori hanno potuto apprezzare in questi giorni. Vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento per l’entroterra marchigiano, e non solo, nel campo turistico ed enogastronomico”.

Vede concretizzarsi un sogno al quale lavorava da anni Graziella Ciriaci, alla guida dell’omonimo salumificio, una delle aziende che hanno aderito con convinzione alla festa. “La manifestazione è stata indubbiamente un grande successo, per la grande partecipazione di pubblico, ma anche per la qualità dell’organizzazione, l’ottima promozione, l’aver puntato sul connubio tra cultura ed enogastronomia. Merito a tutti i ragazzi che hanno promosso questa iniziativa ed a Confartigianato, il loro entusiasmo ha trascinato anche noi produttori. Io credevo nel ciauscolo quando ottenere l’Igp sembrava una chimera, ho messo insieme 40 produttori, ora vedo il riconoscimento di tanto lavoro, di quell’equilibrio tra passione e sacrificio che anima chi fa questo lavoro. Vedo che in tanti stiamo iniziando a credere davvero nelle enormi potenzialità di un salume unico, attuale come nessun altro prodotto di salumeria, perchè è adeguabile ed è unico per ogni produttore che gli imprime un sapore, una matrice ed una consistenza personali, frutto del territorio in cui viene realizzato, della qualità delle carni, della cultura aziendale. Infine, sono convinta che questo prodotto vada riscoperto anche sotto l’aspetto salutare. Consumato senza eccessi, non è un cibo che fa male, ma energetico ed equilibrato”.

La valorizzazione del ciauscolo passa anche per l’università. L’ateneo di Camerino sta lavorando attivamente insieme ai produttori ed alle organizzazioni di categoria per promuovere questa specialità locale. “Gli studi di Unicam – nota Ciriaci – ci hanno fatto scoprire elementi nuovi, hanno trovato tracce del ciauscolo già in documenti del 1700. Nel nostro ambiente contano sempre di più figure specializzate e qualificate. Sono fiduciosa perchè vedo tanti giovani laureati avvicinarsi al mondo delle aziende agricole ed enogastronomiche, portare le loro competenze, appassionarsi ad un lavoro difficile ma bellissimo. Le nostre aziende sono apertissime a rafforzare queste forme di collaborazione”.

Sarnano fa il pieno di presenze: successo per la seconda edizione della Festa del Ciauscolo e Salame spalmabile

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti