facebook twitter rss

Primo giorno di scuola, la visita di Franchellucci e Ferracuti a studenti e docenti: “Gioia e responsabilità con la mascherina”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il primo cittadino e l’assessore alla Cultura si sono recati nei plessi delle frazioni Corva, Marina Picena, Cretarola, Faleriense, San Filippo e Centro dove hanno consegnato gli attestati di benvenuto agli studenti delle prime classi e dove ha augurato agli alunni un buon inizio di anno scolastico
Print Friendly, PDF & Email

 

Questa mattina in occasione dell’avvio dell’anno scolastico il sindaco Nazareno Franchellucci e l’assessore alla Cultura Emanuela Ferracuti hanno fatto visita alle prime classi delle scuole elementari per salutare i nuovi allievi che si apprestano ad iniziare questa avventura chiamata scuola.

Il primo cittadino e l’Assessore Ferracuti si sono recati nei plessi delle frazioni Corva, Marina Picena, Cretarola, Faleriense, San Filippo e Centro dove hanno consegnato gli attestati di benvenuto agli studenti delle prime classi e dove ha augurato agli alunni un buon inizio di anno scolastico. 

“Oggi molti bambini hanno vissuto il loro primo giorno di scuola, nonostante i sorrisi erano nascosti dalla mascherina, un indumento che ormai fa parte della nostra quotidianità, gli sguardi facevano trapelare l’emozione e la gioia, mista a preoccupazione, per un percorso ancora ignoto ma che regalerà nuove sorprese, amicizie e soprattutto gli strumenti per affrontare le sfide future. Ai genitori vorrei far arrivare la vicinanza e il supporto dell’amministrazione comunale cosi come l’invito a collaborare con le istituzioni scolastiche affinché garantiscano quel sostegno indispensabile a far crescere in modo equilibrato la nostra collettività. Al personale scolastico, investito di nuovi compiti e responsabilità, auguro un buon lavoro certo che saprà accompagnare in questa nuova sfida gli studenti”. 

“L’inizio di un nuovo anno scolastico – ha detto l’assessore alla Cultura Emanuela Ferracuti- rappresenta uno dei momenti più significativi per la vita di una comunità. Per gli studenti si tratta di una situazione da vivere con allegria ed entusiasmo con la giusta tensione verso gli impegni che vi attendono e che richiedono studio, dedizione e costanza. Per noi adulti, dirigenti, docenti, genitori e amministratori, è un tempo di grande responsabilità: a noi spetta il compito di mettere in atto le migliori azioni e strategie perché la scuola sia per voi studenti una vera opportunità di crescita e miglioramento non solo delle proprie competenze, ma anche della qualità delle relazioni sociali”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti