facebook twitter rss

Sutor-Robur, quarta amichevole precampionato per i veregrensi

SERIE B - Dopo la sfida di sabato scorso, in Supercoppa, persa in casa del Rimini, i gialloblù di coach Baldiraghi hanno affrontato Osimo per un nuovo test di preparazione in vista del campionato partente il prossimo 3 ottobre
Print Friendly, PDF & Email

Un’incursione di Crespi

MONTEGRANARO – Quarta amichevole stagionale per la Sutor, che dopo la partita di Supercoppa, ha affrontato in casa, nel tardo pomeriggio odierno, la Robur Osimo.

La gara è stata molto equilibrata, la Sutor si è presentata per la prima volta in campo con Korsunov però, dopo pochi minuti ha perso, per un problema alla schiena, Galipò

 

IL TABELLINO

SUTOR BASKET MONTEGRANARO: Galipò, Masciarelli 13, Angellotti 3, Torrigiani 12, Korsunov 8, Alberti 10, Malloni, Barbante, Ambrogi ne, Verdecchia, Murabito 13, Crespi 13. All. Baldiraghi

ROBUR OSIMO: Brusadin, Piccinini, Migliorelli, David, Frei, Reimundo, Dubois, Risio, Cesana, Ortensi, Drigo. All. Pesaresi

PARZIALI: 19-18, 21-19, 26-17, 6-19

LA CRONACA

Dicevamo dell’equilibrio già nel primo periodo con gli ospiti avanti 9-13 dopo 6’. Murabito, Angellotti e Torrigiani riportavano avanti la Sutor con un controparziale di 8-0 sul 17-13, nel finale un canestro di Crespi fissava il punteggio dopo 10’ sul 19-18.

La musica non cambiava neanche nel secondo quarto con Osimo che partiva forte, 3-10 dopo pochi, minuti e con la Sutor che di rincorsa prima pareggiava sul 13-13 al 16’ poi nel finale con due triple consecutive di Murabito vinceva anche il secondo periodo per 21-19.

Masciarelli al tiro

Nel terzo quarto, la situazione si capovolgeva ed era la Sutor ha portarsi avanti 18-4 mettendo in mostra anche un ottimo adeguamento difensivo con una zona 2/3 match up. Osimo prova a risalire senza però riuscirci e il terzo periodo si chiudeva in favore dei veregrensi per 26-17.

Nell’ultimo quarto, con la Sutor stanca anche per i carichi di lavoro, veniva fuori Osimo che si portava avanti sul 2-14 e non mollava più la presa. La Sutor in questo ultimo quarto si doveva inchinare per 6-19.

LE DICHIARAZIONI

“E’ stata una partita che non siamo riusciti ad interpretare nel modo giusto. Il fatto di aver perso Galipò dopo pochi minuti per noi è stato un problema – ha detto coach Baldiraghi – . Abbiamo provato a proporre qualche cosa di nuovo sia in attacco che in difesa, qualcosa è andata bene, altro meno. Siamo stanchi, ci sta e fa parte del lavoro ed avere le gambe pesanti in questo momento poi non riesce a farci esprimere al meglio. Sappiamo di dover essere pronti per il 3 ottobre e, per quella data, la squadra dovrà essere preparata al meglio per l’inizio del campionato”.

 

Articolo correlato: 

La Sutor cede in casa del Rimini, saluta la Supercoppa ma ottenendo buone indicazioni in ottica campionato


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti