facebook twitter rss

Dramma a Cese di Montefortino, muore a 56 anni dopo una caduta da oltre tre metri di altezza: vano ogni tentativo di rianimarlo

MONTEFORTINO - All'arrivo dei soccorritori il 56enne Luigi Fares era già privo di coscienza. Disperati i tentativi di rianimazione durati quasi un'ora, per l'esattezza 55 minuti. Purtroppo alla fine non si è potuto fare altro che constatare la morte dell'uomo
Print Friendly, PDF & Email

Immagini di repertorio

di Paolo Paoletti e Maria Nerina Galiè 

Tragedia nel pomeriggio di oggi, poco dopo le 16, a Cese di Montefortino, una piccola frazione del Comune montano. Un uomo di 56 anni, Luigi Fares, originario di Monsampolo del Tronto, ha perso la vita dopo una caduta da un’altezza di circa 3 metri e mezzo. L’incidente è avvenuto in un cantiere edile privato. Subito i presenti hanno dato l’allarme mobilitando la macchina dei soccorsi.

Ad intervenire per primi, coordinati dalla centrale operativa del 118 di Ascoli, un equipaggio della Croce Rossa dei Sibillini di Comunanza che ha subito constatato la gravità della situazione.  Sul luogo del dramma si è anche presentato un medico straniero, residente nei paraggi, allertato dalle sirene e dall’arrivo dei soccorsi. Nel frattempo hanno raggiunto il luogo della caduta anche medico e infermiere della Potes di Amandola che hanno proseguito con la manovre salvavita.

Centrale operativa del 118 che ha inviato la richiesta anche all’eliambulanza, con Icaro 2 atterrato poco dopo sul luogo dell’incidente. Tempestivo l’intervento anche dei Carabinieri della stazione di Amandola e di quelli del Nucleo Operativo Radiomobile di Montegiorgio, coordinati dal comandante dalla Compagnia di Montegiorgio, il capitano Massimo Canale.

Insieme a loro anche il personale dello Spsal, il servizio prevenzione sicurezza ambienti di lavoro dell’ASUR. Insieme ai militari dell’Arma, dovranno ricostruire con esattezza la dinamica per fare chiarezza su quanto accaduto.  

All’arrivo dei soccorritori il 56enne era già privo di coscienza. Disperati i tentativi di rianimazione durati quasi un’ora, per l’esattezza 55 minuti. Purtroppo alla fine non si è potuto fare altro che constatare la morte dell’uomo. Eliambulanza che è ripartita alla volta di Torrette vuota.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti