facebook twitter rss

Romanelli e Terrenzi: “Le famiglie elpidiensi non dovranno pagare il saldo della Tari”

SANT’ELPIDIO A MARE - L'amministrazione coprirà con fondi statali e fondi propri
Print Friendly, PDF & Email


L’amministrazione comunale ha deciso di azzerare il saldo Tari delle utenze domestiche venendo incontro alle famiglie che non si vedranno recapitare nessun bollettino da pagare entro il 10 dicembre.
Questa agevolazione si aggiunge a quella già prevista per le utenze non domestiche (relative alle aziende) per le quali il saldo Tari è già stato azzerato con le approvazioni a luglio delle tariffe 2021. Tariffe, queste, che non sono aumentate bensì diminuite dell’1% rispetto al 2020.

“Ad oggi – dice il Vice Sindaco nonché Assessore al Bilancio Mirco Romanelli – è stato chiesto alle famiglie di versare l’acconto Tari pari all’80% del dovuto ed ora, con la scelta dell’amministrazione comunale di non chiedere ulteriore esborso alle famiglie per coprire il 20% mancante si è voluto andare incontro ai cittadini investendo, da parte del comune, a copertura della somma mancante sia fondi statali che risorse proprie. Questa amministrazione comunale è da sempre sensibile sul fronte delle imposte in particolare per quanto concerne la Tari (tassa sui rifiuti) che riguarda tutti. Si è cercato di scaglionare le scadenze in particolare per il 2021, dopo l’anno della pandemia, e si è deciso di dirottare i fondi dello stato per coprire il saldo che avrebbero dovuto versare le famiglie. Non essendo sufficienti, abbiamo impegnato risorse proprie per arrivare ad azzerare completamente il saldo a carico dei cittadini. Ringrazio l’ufficio che ha lavorato per il raggiungimento di un così importante obiettivo ed i colleghi di giunta per la condivisione degli intenti”.

“Credo di poter dire che si tratta di un grande risultato – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – frutto di una scelta ponderata per andare incontro alle famiglie che prima hanno potuto fruire della scansione delle rate nel corso dell’anno per arrivare, ora, all’azzeramento della propria posizione debitoria visto che non dovranno pagare nulla a copertura del 20% mancante”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti