facebook twitter rss

Cordoglio nel mondo del ciclismo, si è spento Blandino Trocchianesi

MONTE URANO - Presidente dell'Asd Ciclistica Monturanese, per anni ha organizzato il Gran Premio Città di Monte Urano. Promotore della compagine ciclistica Monturano-Civitanova-Cascinare, negli ultimi anni al fianco dell'U. C. Porto Sant'Elpidio. E' venuto a mancare presso l’ospedale di Fermo all'età di 85 anni
Print Friendly, PDF & Email

 

 

MONTE URANO – Ieri sera alle ore 23.30 presso l’ospedale di Fermo si è spento Blandino Trocchianesi, 85 anni, figura di spicco del ciclismo nazionale e presidente della Asd Ciclistica Monturanese.

Per anni ha organizzato il Gran Premio Città di Monte Urano, nel giorno della festa del Santo Patrono San Michele Arcangelo, una gara ciclistica nazionale con valenza internazionale, per Dilettanti Elite e Under 23, quella che lui considerava la sua creatura di cui era orgoglioso e soddisfatto. Per anni è stato il promotore della compagine ciclistica Monturano-Civitanova-Cascinare e, con lui al timone, ha raccolto grandissimi risultati a livello nazionale e Internazionale.

Ultimamente è stato al fianco del U. C. Porto Sant’Elpidio e quando due anni fa questa società si è affacciata al professionismo, era fiero di poter parlare di una sua squadra posta al gradino più alto del ciclismo nazionale.

Nella nostra Penisola era conosciuto da tutti, quando i suoi corridori ottenevano bei risultati. Negli ultimi anni, grazie al pronipote Filippo Strada, si è affacciato con curiosità e competenza verso il ciclismo dei giovanissimi e lo scorso anno, nonostante la pandemia, ha voluto organizzare una corsa rivolta verso i più giovani. Anche quest’anno fino all’ultimo ha lottato per riconfermare sia la gara dilettanti che quella per giovanissimi, successivamente sospese visto l’aggravarsi del suo stato di salute.

Il rito funebre sarà celebrato domani (venerdì 1 ottobre) alle ore 10.30 presso la chiesa San Michele Arcangelo di Monte Urano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti