facebook twitter rss

“Pastore accorto e sapiente”, l’Arcivescovo Pennacchio ricorda Mons. Luigi Conti

FERMO - "Spirito di paternità verso i presbiteri e specialmente i diaconi permanenti, che ha costantemente accompagnato negli anni del suo ministero e l’attenzione a nuove forme di vita apostolica"
Print Friendly, PDF & Email

L’Arcivescovo di Fermo, Mons. Rocco Pennacchio, invita alla preghiera per Mons. Luigi Conti, Arcivescovo emerito, deceduto questa mattina all’ospedale Murri di Fermo e : “Che ha raggiunto la Casa del Padre dopo aver compiuto l’ultima parte della vita unendosi più strettamente a Cristo nella sofferenza generata dalla malattia, vissuta con la riservatezza che lo contraddistingueva”.

L’Arcivescovo Pennacchio ricorda così il suo predecessore: “Mons. Conti è stato il Pastore accorto e sapiente che ha accompagnato le persone a lui affidate ai verdi pascoli della pienezza di vita in Cristo. La sua è stata una guida pastorale attenta e discreta. Ringraziamo il Signore, in particolare, per l’amore alla Parola che in modo speciale ha saputo spezzare per l’edificazione del Popolo di Dio, lo spirito di paternità verso i presbiteri e specialmente i diaconi permanenti, che ha costantemente accompagnato negli anni del suo ministero e l’attenzione a nuove forme di vita apostolica”.

Dalla messa di Natale tra i terremotati, alla morte di Emmanuel e il legame con Sant’Elpidio a Mare: i sindaci ricordano l’arcivescovo emerito Conti

Il Fermano e la Chiesa in lutto: è morto l’Arcivescovo emerito Luigi Conti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti