facebook twitter rss

Il fiuto dei carabinieri e il nervosismo nell’auto: spuntano una mazza da baseball e la droga, due denunce e una segnalazione

PORTO SANT'ELPIDIO - I militari della compagnia di Fermo hanno denunciato in stato di libertà due soggetti, ed uno è stato segnalato in via amministrativa al prefetto. Sequestrate una mazza da baseball e della droga
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono “a tappeto” i controlli dei carabinieri di Fermo. In poche ore, i militari tra quelli della stazione di Porto Sant’Elpidio e quelli del Radiomobile, hanno denunciato in stato di libertà due soggetti alla Procura della Repubblica di Fermo, ed uno segnalato in via amministrativa al prefetto. Sequestrate una mazza da baseball e della droga.

Proseguono in tutte le direzioni le attività dei carabinieri di Fermo. Gli uomini della stazione di Porto Sant’Elpidio, nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale, hanno proceduto al controllo di un’auto condotta da un ragazzo di circa 20 anni residente nell’Ascolano, che era in compagnia di un’altra persona del luogo, già conosciuto ai militari per i suoi trascorsi giudiziari.

“Ai militari – spiegano dalla compagnia di Fermo – non è sfuggito l’atteggiamento sospetto assunto da entrambi, visto che hanno chiesto più volte di allontanarsi per un non meglio precisato appuntamento. Per tale motivo i carabinieri hanno deciso di sottoporli ad una perquisizione sul posto, estesa anche all’auto: attività che ha consentito di rinvenire, occultata nel vano portabagagli dell’auto, una mazza da baseball in metallo, oggetto di cui i due giovani non sono stati in grado di giustificarne in alcun modo il porto.
La mazza da baseball è stata sequestrata ed il conducente dell’auto, che ha dichiarato la proprietà dell’oggetto, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo per porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere”.

E anche gli uomini della sezione radiomobile di Fermo proseguono quotidianamente con le numerose attività istituzionali sull’intero  territorio fermano, tra le quali interventi di pronto intervento richiesti attraverso il 112, interventi per numerosissimi incidenti stradali, anche con gravi feriti, oltre a danni ai mezzi, controllo alla circolazione stradale, vigilanza agli obiettivi sensibili, attività di prevenzione e repressione di reati in genere, controllo a persone sottoposte con provvedimenti vari a restrizione della libertà personale e tantissimi altri.

E questi sono i risultati di ieri: i militari sulle “gazzelle”, all’esito dell’ennesimo controllo – continuano dalla compagniadell’Arma – hanno denunciato per il reato di evasione un uomo di circa 70 anni di Porto Sant’Elpidio, già noto alle cronache giudiziarie, non trovato all’interno della propria abitazione benchè sottoposto alla detenzione domiciliare con provvedimento del tribunale di sorveglianza di Ancona. L’uomo è stato quindi denunciato per il reato di evasione e contestualmente è stato attivato il procedimento per la revoca della concessione.
Sul fronte della circolazione stradale, i carabinieri hanno proceduto al controllo, sempre a Porto Sant’Elpidio, di un’utilitaria alla cui guida vi era un uomo di circa 30 anni residente nella provincia di Macerata. E anche lui, nel corso del controllo, ha mostrato una atteggiamento di preoccupazione e nervosismo, tanto che i militari hanno deciso di sottoporlo ad una perquisizione personale.
Infatti, anche in tale occasione, il fiuto dei carabinieri ha permesso di rinvenire e porre sotto sequestro amministrativo due involucri con 0,20 grammi di cocaina e 0,35 grammi di hashish, che l’uomo ha detto di avere per uso personale. Ovviamente la patente di guida gli è stata immediatamente ritirata e per lui è scattata la segnalazione al prefetto di Macerata per l’applicazione delle sanzioni previste dalla legge”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti