facebook twitter rss

Cocaina nel peluche: nei guai un uomo, le indagini della Polizia partite da uno studente

DROGA - Dopo la segnalazione di uno studente a Fermo, trovato con della droga, gli investigatori si sono recati in una abitazione di Porto San Giorgio ed hanno proceduto alla perquisizione domiciliare rinvenendo, all’interno di un pupazzo in peluche, un ovetto di plastica del tipo di quelli che contengono giochi per i bambini, con dentro 16 dosi di cocaina
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Prosegue senza sosta l’attività degli investigatori della Squadra Mobile per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. Questa volta a cadere nella rete dei segugi dell’ufficio investigativo della Questura è stato un insospettabile uomo di circa 40 anni residente nel comune di Porto San Giorgio.

“L’operazione di polizia giudiziaria – spiegano dalla Questura di Fermo – è scaturita dal controllo di un giovane di Fermo il quale è stato sottoposto ad accertamenti nei pressi di un istituto scolastico del capoluogo e trovato in possesso di una piccola dose per uso personale di sostanza stupefacente del peso di poco meno di un grammo, che è stata sequestrata ed ha portato alla segnalazione del possessore alla Prefettura”.
Da questo primo ritrovamento sono partite le ulteriori attività di indagine che hanno portato i poliziotti a scoprire ancora una base di spaccio di sostanze stupefacenti sul litorale.
“Gli investigatori si sono recati infatti presso una abitazione di Porto San Giorgio ed hanno proceduto – spiegano dalla Polizia di Stato – alla perquisizione domiciliare rinvenendo, all’interno di un pupazzo in peluche, un ovetto di plastica del tipo di quelli che contengono giochi per i bambini, ma questa volta la sorpresa era destinata ai grandi.
Nel piccolo contenitore, infatti, ricoperti da chicchi di riso per assorbire l’umidità, sono stati trovati 16 involucri di sostanza stupefacente, successivamente identificata dalla Polizia Scientifica per cocaina, del peso complessivo di poco meno di 10 grammi che il proprietario dell’abitazione ha inizialmente dichiarato di detenere come scorta per l’uso personale.
Un ulteriore controllo ha consentito, tuttavia, di repertare un bilancino di precisione occultato nella stanza da letto, strumento di misurazione che riportava tracce della medesima droga e ha confermato l’ipotesi degli investigatori sulla base di spaccio individuata”.
La sostanza stupefacente come il bilancino sono state sottoposte a sequestro ed il possessore denunciato all’autorità giudiziaria per la detenzione ai fini di spaccio della cocaina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti