facebook twitter rss

HG Cycling Team Montegiorgio sul tetto del mondo con Ivan Martinelli

CICLISMO AMATORIALE – Per il team di Piane di Montegiorgio del presidente Fabrizio Petritoli arriva la vittoria stagionale più bella grazie alla maglia iridata Master e all’argento mondiale con Carlini. Le dichiarazioni a fine mondiale dei protagonisti e del presidente Petritoli
Print Friendly, PDF & Email

Il neo campione del mondo Master Ivan Martinelli (HG Cycling Team Montegiorgio) in maglia iridata

 

di Tiziano Vesprini

MONTEGIORGIO – Dopo quasi trenta vittorie nella stagione ciclistica 2021 arriva la ciliegina sulla torta in casa della HG Cycling Team del presidente Fabrizio Petritoli, che vale forse più di tutte quelle precedenti messe insieme, visto l’oro arrivato dalla Bosnia dove si sono svolti i Campionati Mondiali Uci.

Master ciclistico iridato svoltosi nel fine settimana a Sarajevo, con il portacolori della Hair Gallery, Ivan Martinelli che con condizioni meteo da tregenda è andato a conquistare la maglia iridata di Campione del Mondo, e con il compagno di squadra Ettore Carlini ad indossare la medaglia d’argento che suggella un fine settimana “da leoni” e difficile da dimenticare.

Il neo campione del Mondo Ivan Martinelli ha percorso tutti i 100 chilometri di gara in condizioni meteo estreme, tra pioggia, freddo e neve, riuscendo a fare la differenza con un assolo che gli è valso la conquista della maglia iridata, staccando di 11 secondi il valoroso compagno di squadra Ettore Carlini, pronto a lanciare verso la vittoria Martinelli e allo stesso tempo pronto a prendere in mano la situazione nel caso il suo consocio fosse andato in crisi; terzo posto per Fabio Cini, giunto a 40” dal vincitore.

Queste le dichiarazioni a caldo del neo campione del mondo Ivan Martinelli: “Ho tenuto duro, dando il tutto per tutto e, alla fine è arrivata questa vittoria. La gara si è decisa tutta sull’ultima salita dove a 3 km dall’arrivo ha attaccato Ettore a ripetizione per fare selezione. All’ultimo km siamo andati via io ed Ettore e sono arrivato con qualche secondo di vantaggio”.

Proseguendo poi ha spiegato che la sua vittoria è stata frutto di un perfetto lavoro di squadra ed è arrivata anche grazie da quanto fatto dal suo consocio Ettore Carlini. “Sono contentissimo per la vittoria e per il podio di Ettore che è stato fondamentale per la vittoria. Un autentico trionfo di squadra, dopo una tattica perfetta con lo scopo della vittoria di entrambi. Voglio dedicare questo successo e il podio al nostro presidente Fabrizio Petritoli che fa molti sacrifici per noi insieme a tutti gli sponsor e a tutti i nostri compagni di squadra”.

“A ruota” arriva anche la dichiarazione di un Carlini fresco vincitore della maglia tricolore (anche lui abruzzese di Fossacesia): “È stata una gara dura a causa della pioggia del freddo e del percorso, sulla prima salita siamo andati via in cinque. Eravamo io, Ivan Martinelli, Fabio Cini, un tedesco, l’ex prof olandese Johnny Hoogerland ed abbiamo ripreso un altro olandese che era andato in fuga. Poi la gara si è decisa tutta sull’ultima salita dove a 3 chilometri dal traguardo ho attaccato io a ripetizione per fare selezione e mettere in difficoltà gli altri. All’ultimo chilometro siamo andati via io e Ivan e quest’ultimo è arrivato con qualche secondo di vantaggio. Questo argento è fonte di soddisfazione che ripaga i sacrifici della stagione e anche del nostro presidente Fabrizio Petritoli a cui va la dedica di questa performance che ci ha permesso di essere tra i più forti al mondo”.

Come detto anche nelle dichiarazioni dei due protagonisti l’HG Cycling Team ha corso da protagonista questa prova iridata bosniaca. Prova di ciò è il fatto che sono arrivati anche una quarta piazza di categoria con Vladimiro D’Ascenzo, un’ottava con Stefano Scotti, un dodicesimo con Emidio Celani e un’ulteriore ottava piazza tra i più longevi cicloamatori dei Master 8 che hanno gareggiato su un percorso ridotto di 66 chilometri grazie a Graziano Verdini.

A conclusione della proficua e meravigliosa trasferta di Sarajevo non potevano mancare le dichiarazioni del presidente Fabrizio Petritoli:I più sinceri complimenti a tutti i miei atleti per questi splendidi risultati, non era facile anche per il cattivo tempo ma con il loro impegno siamo riusciti a centrare questo importante obiettivo dell’anno. Per me è la quinta gioia iridata in assoluto da quando sono presidente di questo gruppo fantastico, fatto di persone straordinarie, dentro e fuori ogni singola competizione ciclistica. Ringrazio tutti i nostri sponsor che ci hanno supportato in questa meravigliosa avventura”.

L’arrivo vittorioso sotto la neve sul traguardo di Sarajevo di Ivan Martinelli

La truppa HG Cycling Team, presente in Bosnia, festeggia la maglia iridata Ivan Martinelli e la medaglia d’argento Ettore Carlini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti