facebook twitter rss

Versioni discordanti sospette e dall’auto ‘spunta’ un coltello: denunciati dai carabinieri

MONTEGRANARO - I tre extracomunicati tunisini, condotti in caserma, a termine delle operazioni di identificazione, sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Fermo per porto abusivo di armi, in concorso tra loro
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono in ogni direzione i controlli dei carabinieri di Fermo. E tre soggetti sono stati denunciati alla Procura di Fermo per porto abusivo di armi.

Continuano quotidianamente in tutte le direzioni i controlli da parte dei carabinieri fermani.
I militari della stazione di Montegranaro sono, infatti, intervenuti in un’area di servizio della città dove hanno sottoposto a controllo un’auto al cui interno c’erano tre soggetti di nazionalità tunisina, già noti alle locali cronache giudiziarie.

Ai militari è parso subito sospetto l’atteggiamento dei tre, anche in relazione al luogo ed all’orario in cui sono stati sottoposti a controllo, tant’è che i tre hanno fornito versioni contrastanti in merito alla loro presenza sul posto.
Così, i carabinieri, hanno deciso di sottoporli a perquisizione personale, estesa anche all’auto. E infatti, all’interno del vano portabagagli dell’auto, è stato rinvenuto un grosso pugnale di colore verde e nero della lunghezza totale di 32 centimetri, subito sottoposto a sequestro.
“I tre tunisini, condotti in caserma, a termine delle operazioni di identificazione – spiegano dalla compagnia dell’Arma di Fermo guidata dal tenente colonnello Nicola Gismondi – sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Fermo per porto abusivo di armi, in concorso tra loro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti