facebook twitter rss

Addio a Piero Conti, il ricordo del Judo Club Montegranaro

CORDOGLIO - Nei giorni scorsi è venuto a mancare, all'età di 61 anni, lo storico fondatore e formatore della fertile realtà sportiva veregrense. Il sentito commiato dei ragazzi cresciuti sul tatami, come judoki e uomini: "Maestro sì, ma anche retto esempio di vita ad incarnare i principi cardine della disciplina nata nel paese del Sol Levante, quali rispetto, lealtà, etica, dedizione e abnegazione"
Print Friendly, PDF & Email

Il Maestro Piero Conti, in una foto di repertorio, con due giovanissimi judoki

di Redazione

 

MONTEGRANARO – Nei giorni scorsi è venuto a mancare prematuramente, all’età di 61 anni, lo storico fondatore e per molti anni istruttore dell’Asd Judo Club Montegranaro, Piero Conti.

Nell’arco della sua longeva carriera, durata ben 45 anni, Conti ha calcato il tatami (il tappeto ad ospitare la pratica dell’arte orientale) per circa 35 degli stessi con la qualifica di Maestro.

“Persona dalle molte qualità e pregi – lo ricordano i tesserati dell’associazione sportiva montegranarese -. Gran lavoratore, è sempre riuscito a far conciliare i suoi impegni lavorativi al fianco della Croce Verde di Monte San Giusto (MC) con la sua più grande passione di tutta una vita: il judo. Numerosissimi i giovani, tra Montegranaro e le città confinanti, ai quali ha insegnato e trasmesso l’interesse per la pratica sportiva. Una passione viscerale che si è tradotta con la fondazione e la saggia guida dell’Asd Judo Club Montegranaro, divenuta cammin facendo stella polare per ragazzi e non, veregrensi e praticanti giunti in città dai centri limitrofi”.

“Già questo basterebbe per far comprendere la sofferenza di molti, come noi, che l’hanno conosciuto, ma Piero fu molto di più, Maestro sì, ma anche retto esempio di vita, insegnando ed applicando in prima persona i principi cardine della disciplina nata nel paese del Sol Levante, quali rispetto, lealtà, etica, dedizione e abnegazione – hanno concluso commossi i tesserati del Judo Club -. E’ stato un esempio per tutti. Lascerà un vuoto incolmabile nel suo dojo e nelle persone che hanno incrociato i propri passi con lui. Un ultimo rei al nostro sensei da tutti i judoka e non. Un ringraziamento per essere stato semplicemente Piero”.

Un’altra immagine storica a raffigurare il Maestro Conti con le allora promesse giovanili della fertile realtà sportiva veregrense


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti