facebook twitter rss

PdL valorizzazione Borghi, Marcozzi (FI): “Fondamentale per la rinascita delle Marche”

PDL - Le dichiarazioni della Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, a seguito dell'approvazione in Consiglio regionale, della PdL 48 “Sostegno alle iniziative integrate di riqualificazione e valorizzazione dei borghi e dei centri storici delle Marche e promozione e sviluppo del turismo diffuso e sostenibile”
Print Friendly, PDF & Email

Jessica Marcozzi

“In una fase storica così difficile come quella che stiamo vivendo con la pandemia che sicuramente ha condizionato il turismo, anche di prossimità, e di riflesso la promozione dei nostri borghi e centri storici, in un periodo in cui ancora dobbiamo lavorare molto per la ricostruzione post sisma, ed è recente la dichiarazione di Legnini sul fatto che ci siano ancora 50 mila edifici da ricostruire, credo che muoversi normativamente verso un rilancio dei piccoli borghi delle Marche sia un’iniziativa imprescindibile per l’ente Regione”. Lo dichiara, in una nota stampa, la Capogruppo regionale FI, Jessica Marcozzi, a seguito dell’approvazione in Consiglio regionale, della PdL 48 “Sostegno alle iniziative integrate di riqualificazione e valorizzazione dei borghi e dei centri storici delle Marche e promozione e sviluppo del turismo diffuso e sostenibile”.

“E’ proprio dai nostri borghi, custodi della cultura, delle tradizioni e delle ricchezze dei nostri territori, che – continua la Marcozzi – deve partire la rinascita delle Marche. Borghi che hanno subito una forte desertificazione demografica ma che ancora conservano le loro bellezze. E proprio queste, dall’arte all’architettura, dalla storia all’enogastronomia, possono essere un forte volano per il rilancio economico e sociale delle Marche. Tutto ciò però, come opportunamente segnalato e indicato nella Proposta di Legge, non può rimanere circoscritto a un territorio, a una comunità. La forza del piccolo diventa davvero utile quando è messa in rete, in un quadro complessivo e strutturato di promozione territoriale ad ampio raggio. Ed è proprio in questo capitolo che la Regione deve essere virtuosa, nel promuovere a medio-lungo termine, e non solo nell’immediato, le nostre ricchezze comunitarie per un turismo diffuso e sostenibile, il turismo di oggi e sempre più il turismo di domani”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti