facebook twitter rss

Auto in fiamme a Porto Sant’Elpidio, sos nella notte ai vigili del fuoco

PORTO SANT'ELPIDIO - Sos poco dopo le 2 da via Giusti dove una Bmw, per cause molto probabilmente accidentali, è stata parzialmente danneggiata dalle fiamme. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un’auto a fuoco nella notte a Porto Sant’Elpidio. Ma questa volta non ci sarebbero dubbi: si è trattato di un rogo accidentale. I vigili del fuoco sono intervenuti questa notte, dopo l’incendio di ieri notte che ha carbonizzato un’auto sul lungomare nord, per domare le fiamme divampate nel vano motore di una Bmw parcheggiata in via Giusti. I vigili del fuoco sono arrivati sul posto poco dopo le 2 e hanno subito domato le fiamme. Agli occhi degli esperti di incendi, non sembra un fuoco doloso.

Sì perché le fiamme, si diceva, sono divampate all’interno del vano motore molto probabilmente per un guasto elettrico, intaccando solo il cruscotto. I vigili del fuoco e i carabinieri non hanno trovato alcuna traccia o elemento che possa far pensare al dolo. Nel corso dell’intervento i militari dell’Arma hanno anche contattato il proprietario dell’auto, come pure quello di una vettura parcheggiata a poca distanza che ha visto danneggiato il portatarga a causa del calore sprigionatosi dall’incendio della Bmw.

Sul fronte maltempo, pochi e fortunatamente non di grandi entità, gli interventi nel corso della nottata, nel Fermano. Su scala regionale i vigili del fuoco hanno effettuato, invece, diversi interventi nella provincia di Ancona a causa della perturbazione che sta attraversando la nostra regione. Una ventina gli interventi effettuati nella notte per prosciugamenti, alberi caduti e smottamenti del terreno concentrati soprattutto nelle zone di Jesi, Monsano, Arcevia e Montemarciano. Non si segnalano, comunque, criticità particolari.

Ancora un’auto a fuoco nel Fermano, fiamme all’alba sul lungomare di Porto Sant’Elpidio


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti