facebook twitter rss

Luci accese in città, ed è subito Natale: il Comune gioca d’anticipo e si prepara alle festività

PORTO SAN GIORGIO - In città si sono accese le luci di Natale. L'Amministrazione comunale ha giocato d'anticipo puntando come lo scorso anno sull'effetto scenico prodotto dalle luminarie. Il costo del progetto è di circa 50mila euro.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Giocando d’anticipo rispetto ad altri Comuni e puntando soprattutto sull’effetto scenico, nel pomeriggio si sono accese in città le luci di Natale. Manca oltre un mese alla festività più attesa dai bambini ma gli amministratori rivieraschi hanno preferito spingere sull’acceleratore approvando una variazione al bilancio che ha consentito di liberare risorse per allestire le luminarie in undici punti della città. E così, poco dopo le 16, ecco accendersi i filari da Piazza Torino fino al centro. La spesa complessiva è di circa 50mila euro e l’arredo ricalca quello, peraltro piaciuto, dello scorso anno. Parola d’ordine sobrietà.

Ad essere interessate dal progetto sono via Oberdan, viale Don Minzoni, viale Buozzi, Piazza Matteotti, viale Cavallotti, corso Castel San Giorgio, via Giordano Bruno, via Mazzini, via Gentili, via Verdi, via Petrarca e viale dei Pini. Si intende così “valorizzare la città e renderla ancor più accogliente attraverso l’allestimento di luminarie e istallazioni luminose nei luoghi più significativi, al fine di creare un’atmosfera di festa” si legge nella delibera di giunta che ha autorizzato la spesa.
Saranno ugualmente illuminate le facciate della Chiesa di San Giorgio e del Teatro Comunale mentre in viale Buozzi ecco apparire una palla natalizia gigante di 7 metri. Di fronte al Teatro spazio invece ad un albero sempre di 7 metri, infine sei piramidi luminose fanno bella mostra di sé in viale Cavallotti. Quella di oggi è stata anche la prima tappa del Santa Claus bus in piazza Matteotti. Bus che girerà per le Marche fino a Natale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti