facebook twitter rss

Nuove telecamere di videosorveglianza in arrivo a Porto San Giorgio

PORTO SAN GIORGIO - Sotto l'occhio del grande fratello finiranno le mura castellane nel tratto compreso tra via Collina e via Buonarroti, via Nibbi nel tratto compreso tra il viadotto autostradale e via Croce, via Sant'Angelo e via San Nicola nella zona del Centro neocatecumenale, ed ancora via Fossaceca all'altezza del cavalcavia di via Buonarroti ed infine in via Santa Vittoria nella zona nord del palazzetto
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi
Nuove telecamere in arrivo in città. Il via libera è arrivato in giunta. Sotto l’occhio del grande fratello finiranno le mura castellane nel tratto compreso tra via Collina e via Buonarroti, via Nibbi nel tratto compreso tra il viadotto autostradale e via Croce, via Sant’Angelo e via San Nicola nella zona del Centro neocatecumenale, ed ancora via Fossaceca all’altezza del cavalcavia di via Buonarroti ed infine in via Santa Vittoria nella zona nord del palazzetto.

Si tratta di un sistema di videosorveglianza diffuso che va ad implementare quello già esistente nei siti più sensibili e agli ingressi della città. “L’installazione delle telecamere nei siti individuati – si legge nella delibera – avverrebbe al fine di prevenire ed accertare episodi criminosi o di vandalismo e danneggiamento dei beni pubblici ed individuare soggetti sospetti”. Insomma per combattere il cosiddetto disordine urbano.

Le telecamere scelte saranno fisse di contesto per le mura castellane e di controllo delle targhe per gli altri siti. Le immagini verranno conservate per 7 giorni. Il progetto verrà quindi inoltrato al Prefetto di Fermo perché venga avallato anche dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Una volta completata anche questa fase l’auspicio dei residenti è quelli di avere la videosorveglianza anche in alcuni parchi molto frequentati come quello di piazza Torino p quello adiacente le Canossiane.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti