facebook twitter rss

Al “Recchioni” è festa gialloblù: la Fermana serve il tris all’Imolese e fa esplodere gli spalti sold out

SERIE C - Urbinati e Cognigni nel primo tempo e Pannitteri nella ripresa regalano ai gialloblù un successo d'oro contro una diretta concorrente alla salvezza. I minuti d'imbattibilità di Ginestra salgono a 406 e lo stadio di viale Trento si conferma un vero e proprio fortino: sotto la gestione di Riolfo nessun avversario è uscito con i tre punti
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Uno splendido tris della Fermana accompagna una giornata importante per tutta la città con l’iniziativa “Coloriamo il Recchion”i unita al doppio ricordo di Mario Rossetti e Mario Scarfini. Un bel 3-0 per i canarini che si impongono sull’Imolese, una diretta concorrente per la salvezza, e salgono al sedicesimo posto in classifica.

IL TABELLINO

FERMANA 3 (3-4-2-1): Ginestra; Blondett, Urbinati, Sperotto; Rossoni (44’ st Alagna), Mbaye (38’ st Capece), Graziano, Rodio; Pannitteri (44’ st Pistolesi), Frediani (38’ st Mordini); Cognigni (29’ st Marchi). All. Riolfo

IMOLESE 0 (4-3-3): Rossi; Lia (40’ st Matarese), Angeli, Rinaldi, Liviero; Lombardi (29’ st Letizia), D’Alena (12’ st Palma), Benedetti; Masella (12’ st Padovan), De Sarlo, Turchetta. All. Fontana

ARBITRO: Canci di Carrara

RETI: 31’ pt Urbinati, 42’ pt Cognigni, 28’ st Pannitteri

NOTE: Ammoniti Cognigni, Liviero, Palma, Rinaldi. Recupero +2′ +4′. Spettatori 1578 di cui 166 abbonati. Incasso complessivo 6000 euro (rateo abbonati 527,67 euro)

Le targhe per l’ottavo Memorial Mario Rossetti

LA CRONACA

Gara da ritmi importanti fin dai primi minuti di gioco. Manovra bene l’Imolese che si rende pericolosa in un paio di circostanze e sempre con gli inserimenti di Lombardi. Nel primo caso il suo colpo di testa non trova lo specchio, nella seconda occasione invece è il palo a dire di no al centrocampista Imolese.

Ma la Fermana non sta affatto a guardare e si rende molto insidiosa su ogni corner a favore. Dapprima ci pensa Pannitteri a crossare forte e basso, mettendo a rischio autorete la difesa ospite che in qualche modo si salva. Poi lo stesso furetto ex vis Pesaro prova a girare in semi acrobazia ma il tiro è preda di Rossi.

Fermana che fa valere i centimetri sui calci piazzati poco dopo la mezz’ora: palla d’oro di Frediani per Urbinati che insacca la quarta rete stagionale per un Recchioni che esplode di gioia. Appena dieci minuti dopo arriva anche il raddoppio: dopo una situazione di palla inattiva, la sfera viene rimesse in mezzo da Urbinati e il più rapido di tutti è Cognigni che infila il 2-0 e va ad esultare con i suoi tifosi. Ci sarebbe anche l’occasione per il 3-0 con il controbalzo di Rossoni, sventato in volo da Rossi.

Nella ripresa l’Imolese prova a spingere maggiormente ma da segnalare è solo una punizione di Turchetta che viene controllata ottimamente da Ginestra. Si aprono spazi in ripartenza interessanti che la Fermana sfrutta al meglio poco prima della mezz’ora. Frediani fa volare Rodio sull’esterno, scarico arretrato per l’accorrente Cognigni, palla difesa nel migliore modi e tiro-cross rasoterra sul secondo palo per Pannitteri che infila la quarta rete stagionale. Stadio che ribolle di entusiasmo anche in questo caso. Nel finale c’è anche spazio per l’esordio di Francesco Pistolesi, classe 2005, prodotto del vivaio canarino.

LE DICHIARAZIONI DI MISTER RIOLFO NEL POST GARA

Un Giancarlo Riolfo estremamente soddisfatto quello che si presenta ai microfoni dell’ufficio stampa gialloblù nel post gara. “Sono contento del risultato e sono contento per i ragazzi che emotivamente avevano pagato caro la sonora sconfitta di Cesena – ha esordito il tecnico ligure -. Sono altresì contento per tutti i ragazzini che sono venuti allo stadio e ai quali abbiamo regalato una bella domenica, augurandoci che possano tornare per riportare questo tipo di entusiasmo al Recchioni”.

“I ragazzi si sono espressi bene, anche se ci sono stati degli errori, sappiamo che quelli fanno parte del gioco. Questi tre punti contro una diretta concorrente rappresentano la pastiglia che serve a tutti per guarire da qualsiasi male: sono importanti per la classifica, ci rasserenano, ma non devono distoglierci dal percorso intrapreso, anzi devono spingerci a proseguire su questa rotta”.

LE DICHIARAZIONI DI PAOLO GINESTRA NEL POST GARA

È stata la partita perfetta: pubblico delle grandi occasioni, vittoria e porta inviolata – ha esordito il numero uno gialloblù Paolo Ginestra -. Era una partita difficile contro un avversario ostico, noi siamo stati bravi a rendere tutto apparentemente semplice lottando su ogni pallone e rimanendo sempre concentrati. È stato emozionante vedere il Recchioni così pieno, il merito è anche dei tifosi per questi tre punti e li ringrazio. Sono qui da cinque anni e puntualmente chi arriva a Fermo viene annientato, ora dobbiamo cercare di migliorare il nostro percorso fuori casa dove abbiamo perso troppi punti. Tuttavia siamo in linea con il nostro obiettivo e questa è la strada giusta da perseguire”.

l. n. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti