facebook twitter rss

Covid, 476 nuovi casi nelle Marche: altri sei ricoveri, terapie intensive al 10%

IL BOLLETTINO del servizio Sanità - Nelle ultime 24 ore testati 3.622 tamponi nel percorso nuove diagnosi, positivo il 13,1%. In calo il tasso cumulativo a 185,95. 116 i sintomatici in tutta la regione. Nelle terapie intensive il 74% di no vax, 144.148 prenotazioni per la terza dose dal 22 novembre. I pazienti positivi sono arrivati a 123
Print Friendly, PDF & Email

 

I no vax finiscono in terapia intensiva quasi otto volte di più dei vaccinati. E’ quanto emerge dal bollettino Covid del servizio Sanità della Regione. Nelle ultime 24 ore sono stati testati 5.943 tamponi: 3.622 nel percorso nuove diagnosi e 2.321 nel percorso guariti. E sono stati riscontrati 476 nuovi casi nelle Marche. La percentuale di positivi è del 13,1% (ieri era del 12,6%), mentre è ancora in discesa il tasso cumulativo di contagi ogni 100mila abitanti, che è al 185,95 (ieri era 192). La provincia con più casi è Ancona (165), seguono: Pesaro (113), Ascoli (75), Macerata (54), Fermo (50), 19 da fuori regione.

Più di un quarto dei contagi (129) sono tra under 18, nel grafico in basso tutti i nuovi casi divisi per classi d’età. I sintomatici sono 116. Quanto ai ricoveri, si registra un saldo di sei ricoveri in più su ieri: tre in semi-intensiva e 3 nei reparti non intensivi. Ad oggi quindi i pazienti Covid nelle Marche sono 123: 25 in intensiva, 30 in semi-intensiva e 68 nei reparti non intensivi. Sia in intensiva che in area medica i posti letto di pazienti Covid sono al 10%. In termini generali, su 100mila persone 0,54 finiscono in terapia intensiva da vaccinati, 4,22 da non vaccinati. Mentre in area medica finiscono 2,72 vaccinati su 100mila, 11,91 non vaccinati. Al momento, resta stabile l’occupazione delle terapie intensive da parte dei no vax (74%), contro il 26% di chi ha ricevuto due o tre dosi. In area medica invece ci sono attualmente il 62% di non vaccinati e il 38% di vaccinati. Sui casi positivi riscontrati in generale, invece, i no vax rappresentano il 52%, i vaccinati il 48%.

Sul fronte vaccini, le prenotazione per la terza dose sono arrivate a 144.148 dal 22 novembre. Infine, segnalati i decessi di una 94enne di Pesaro e un 80enne di Fano, entrambi con patologie pregresse. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti