facebook twitter rss

Amoroso: “Buoni spesa e sostegni alle famiglie, il lavoro dell’Amministrazione Loira produce i suoi frutti”

PORTO SAN GIORGIO - "L’Amministrazione comunale si è distinta anche per la celere assegnazione dei fondi Covid alle società sportive, un provvedimento che non tutti i Comuni hanno messo in atto e che permette famiglie di abbattere o diminuire le spese per lo sviluppo dei figli"
Print Friendly, PDF & Email

 

“La buona amministrazione è quella dei fatti, non dei proclami. Risultati alla mano, quella attuale guidata dal sindaco Nicola Loira continua costantemente ad adoperarsi per coloro che sono in difficoltà, in particolar modo le famiglie messe alle strette dall’emergenza Covid. Il nuovo bando dei buoni spesa è solo l’ultima delle importanti manovre messe in atto. L’assessore ai Servizi sociali Francesco Gramegna ha presentato lo stanziamento di ulteriori 94.000 euro che si aggiungono agli altri aiuti già erogati e ai fondi per le imprese del 2020 e 2021 attraverso il taglio di Tari e Tosap. I buoni, la cui richiesta va fatta attraverso il link https://voucher.sicare.it/sicare/buonispesa_login.php entro le ore 13 del prossimo 15 dicembre, presentano due grandi novità: la prima è che permetteranno di pagare anche le utenze, la seconda è che è stata ulteriormente allargata la “forbice” degli utenti cui sono destinati. A richiederli potranno essere le famiglie che hanno fino a 20.000 euro di Isee con scaglioni differenti in base al numero dei componenti della famiglia”. Cosi la consigliera comunale Maria Amoroso commenta il lavoro dell’amministrazione Loira.

“Nello stilare la lista dei beneficiari – spiega –  verrà data priorità a coloro che non sono già assegnatari di altro sostegno pubblico comunale o nazionale. L’Amministrazione comunale si è distinta anche per la celere assegnazione dei fondi Covid alle società sportive, un provvedimento che non tutti i Comuni hanno messo in atto e che permette famiglie di abbattere o diminuire le spese per lo sviluppo dei figli. Questo è il risultato di un lavoro serrato e oculato, fatto a testa bassa e con passione senza inutili sbandieramenti, perché una famiglia che arriva serenamente a fine mese vale di più di una manciata di like su un post social di discutibile onestà intellettuale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti