facebook twitter rss

Vento, pioggia, alberi caduti e mareggiata: nuova allerta meteo

MALTEMPO - Da ieri notte un continuo di richieste di intervento da tutto il territorio provinciale ai vigili del fuoco per alberi caduti sulla sede stradale. Sulla costa forti mareggiate ed erosione della spiaggia
Print Friendly, PDF & Email

 

di Sandro Renzi

AGGIORNAMENTO H14 la Sala operativa unificata permanente della Protezione civile regionale ha emesso un nuovo messaggio di allerta meteo valido dalla mezzanotte di oggi a quella di domani. Per il Fermano è prevista allerta gialla sulla criticità idraulica e idrogeologica, verde sul fronte temporali. Per i monti Sibillini est e Laga invece si segnala il rischio valanghe con allerta arancione.

Vento forte, pioggia e mare in burrasca sferzano la costa fermana. Questa volta non è stata la pioggia a creare danni e disagi alla viabilità ma le conseguenze del vento che non ha risparmiato alberi e gazebo. Piante abbattute, cassonetti spostati sulla strada, transenne divelte, gazebo danneggiati.

Ma, sulla costa, si diceva, è soprattutto la spiaggia a subire in queste ore gli effetti più pesanti della burrasca ancora in corso. Decine e decine di metri inghiottiti dalla mareggiata soprattutto nella zona centrale e a sud di Porto San Giorgio. Le onde alte qualche metro hanno letteralmente sommerso le scogliere e l’acqua ha lambito gli chalet. Danni in qualche caso anche alle attrezzature. È già partita una ricognizione sul territorio per verificare se vi siano altre criticità da segnalare. L’allerta arancione diramata dalla Protezione civile durerà fino alla mezzanotte. Dalla costa all’entroterra dove da ieri notte sono decine gli alberi caduti sulla sede stradale. E così sono fioccate le richieste di intervento ai vigili del fuoco che hanno raccolto gli sos da tutto il territorio provinciale per la rimozione delle piante e degli alberi che hanno ostruito le strade. Fortunatamente, però, non si registrano danni a persone o a cose.

Sull’intero territorio regionale sono 60 interventi dei Vigili del fuoco solo nel corso della nottata appena trascorsa a causa della perturbazione che si è abbattuta sulle Marche. Gli interventi sono stati soprattutto per alberi e rami sulla sede stradale, locali allagati e insegne pericolanti. Nel corso della notte, nel Fermano, se ne contano dieci. Molti altri questa mattina. Nell’area più montana del Fermano è anche tornata la neve. Già dal tardo pomeriggio di ieri imbiancati i borghi e le montagne della parte più interna della provincia.

E alle 14 di oggi la Sala operativa unificata permanente della Protezione civile regionale ha emesso un nuovo messaggio di allerta meteo valido dalla mezzanotte di oggi a quella di domani. Per il Fermano è prevista allerta gialla sulla criticità idraulica e idrogeologica, verde sul fronte temporali. Per i monti Sibillini est e Laga invece si segnala il rischio valanghe con allerta arancione.

Lungomare nord, Porto San Giorgio

Montefalcone Appennino


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti