facebook twitter rss

Nel weekend l’albero di Natale per la sicurezza sul lavoro griffato Anmil

PORTO SAN GIORGIO - Appuntamento in via Oberdan, davanti l'ingresso dell'Arena Europa, domenica prossima, 19 dicembre alle 10.30 per la relativa inaugurazione. Iniziativa promossa dall'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi sul Lavoro con il patrocinio del Comune
Print Friendly, PDF & Email

 

Marcello Luciani

PORTO SAN GIORGIO – L’albero di Natale per la sicurezza sul lavoro, voluto dall’Anmil con il patrocinio della locale municipalità, sarà inaugurato domenica 19 dicembre, alle ore 10.30, in via Oberdan, davanti l’ingresso dell’Arena Europa.

Per l’occasione interverranno i rappresentanti dell’associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro ed il vice sindaco Francesco Gramegna. “Per non dimenticare il valore della sicurezza sul lavoro, grazie alla sensibilità dello scultore Francesco Sbolzani che ha donato alla Fondazione dell’Anmil ‘Sosteniamoli subito’ la sua idea progettuale, abbiamo inteso richiamare l’attenzione sulle tragedie quotidiane che vedono contare tre morti al giorno a causa del lavoro ma anche sulle condizioni in cui si ritrovano le famiglie che perdono un congiunto”, dichiara il presidente territoriale Marcello Luciani (foto).

“Abbiamo voluto patrocinare questa iniziativa proposta dall’Anmil e dalla sua fondazione perché siamo convinti che gli infortuni sul lavoro siano un fenomeno da debellare con ogni mezzo – aggiunge il sindaco di Porto San Giorgio, Nicola Loira -. Crediamo che la sensibilizzazione di tutti i cittadini, attraverso un’iniziativa così originale e di impatto oltre che fortemente evocativa, possa far riflettere ognuno di noi sull’importanza di mettere al primo posto la prevenzione degli infortuni”.

“Purtroppo le morti sul lavoro e gli infortuni non conoscono feste e tutti i giorni si continuano a contare oltre 2.000 infortuni, e questi numeri nascondono dolore e rabbia per incidenti che non dovrebbero mai accadere – commenta Paola Batignani, vicepresidente della fondazione, che nel 2019 ha perso il marito schiacciato dai rulli che stava scaricando da un camion lasciandola con un bambino di 8 anni – e non si riesce ad accettare che il lavoro possa essere un luogo di morte”.

L’opera di Sbolzani è composta da una figura di albero di Natale che prende forma da caschi antinfortunistici montati su una tipica intelaiatura da cantiere: l’installazione è stata realizzata grazie al supporto dell’ufficio tecnico del Comune di Porto San Giorgio. “Al maestro Sbolzani va il nostro più sincero ringraziamento per la sua sensibilità verso questo tema e per aver pensato alla nostra fondazione per sottolineare le gravi difficoltà in cui si ritrovano le vittime del lavoro – afferma Francesco Costantino, presidente della Fondazione Anmil ‘Sosteniamoli subito’ – e sono grato a tutte quelle sedi che con il sostegno e la vicinanza delle amministrazioni comunali sono riuscite ad allestire questi alberi-simbolo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti