facebook twitter rss

I capi unici di Martina Simoni per donna, uomo e bambino “Punto tutto su dettaglio e qualità dei tessuti”

SANT'ELPIDIO A MARE - Da sempre appassionata del settore, la 26enne elpidiense ha aperto sartoria e store a Casette d'Ete, nei pressi del Brand Village Il Castagno
Print Friendly, PDF & Email

Un sogno che diventa realtà. Il grande giorno che, finalmente, arriva. Con queste parole la 26ennne Martina Simoni aveva salutato lo scorso settembre dal suo profilo Instagram l’apertura della sartoria e dello store di Via Mostrapiedi a Casette d’Ete, nei pressi del Brand Village Il Castagno. Un percorso, il suo, che nonostante la giovanissima età parte da lontano. “Ho fatto le superiori in un professionale a Civitanova, poi l’Università a Firenze, passando per diverse esperienze in sartorie come stagista e per un tirocinio in un’azienda. Ma da lì ho deciso che dovevo intraprendere una mia strada, aprire una mia attività che a gennaio compirà 4 anni”.

Da una sartoria su misura principalmente per donna, passo dopo passo Martina decide di allargare l’orizzonte producendo anche capi per uomo e bambino. “Ho sempre avuto una grande passione per questo lavoro e in negozio ci sono solo abiti che produco io”.

A fare la differenza è la cura per il dettaglio e, soprattutto, la qualità del tessuto. “Scelgo tutto con attenzione, fino alla messa al punto del modello con i clienti. A loro dedico tutto il tempo necessario, con varie prove per far sì che l’abito esca come lo desiderano”.

Perché trovare un capo unico segna una differenza netta rispetto alle produzioni su larga scala presenti in tanti negozi del territorio. “Il vestito che trovi qui lo trovi qui e basta. Nel mio store tengo un capo, massimo 2 per taglia, mentre su misura è solo personalizzato. In quest’ultimo caso mi viene richiesto principalmente per le cerimonie, mentre in negozio trovate una linea prêt-à-porter”.

E considerato l’avvicinarsi del Capodanno, il consiglio di Martina è quasi obbligato. “Siamo ancora in tempo per cercare l’abito perfetto, che non può che nascere dalla mia sartoria”.

(articolo promo-redazionale)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti