facebook twitter rss

Sorpresa a circolare senza copertura assicurativa, auto sequestrata

CONTROLLI - Rintracciato anche un soggetto 37enne di nazionalita’ albanese, destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla procura della repubblica di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

 

 

I carabinieri di Fermo proseguono quotidianamente, anche durante le feste, i controlli sull’intero territorio della provincia. Nella serata di ieri, i carabinieri di Porto Sant’Elpidio, a conclusione di specifica attivita’ investigativa, hanno rintracciato un soggetto 37enne di nazionalita’ albanese, destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Fermo.

Il medesimo, immediatamente tratto in arresto, e’ stato condotto presso la locale caserma per le formalita’ di rito dopodiche’ e’ stato associato alla casa circondariale di Fermo dove dovra’ scontare la pena residua di oltre 4 anni di reclusione,  per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito dei quotidiani controlli alla circolazione stradale, eseguiti nell’ambito del territorio della compagnia di Fermo, nella giornata di ieri sono stati sottoposti a controllo complessivamente  53 veicoli ed identificati oltre 70 persone. Gli uomini della sezione radiomobile, a Monte Urano, hanno proceduto al controllo di una Fiat Punto condotta da un cittadino del luogo. Nel corso delle verifiche è emerso che l’autovettura risultava priva di copertura assicurativa, gia’ scaduta alcuni mesi fa e mai rinnovata. Il conducente è stato pertanto sanzionato ai sensi dell’art. 193 del codice della strada ed il veicolo sottoposto a sequestro amministrativo.

Anche nei prossimi giorni, i carabinieri di Fermo saranno presenti sul territorio per dare massimo impulso ai controlli ed ai servizi di prevenzione e repressione crimini, specie finalizzati al contrasto dei cosiddetti “reati  predatori” di cui spesso rimangono vittime le persone appartenenti alle fasce piu’ deboli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti