facebook twitter rss

Covid, record di tamponi in un giorno:
su 12.204 test sono 890 i nuovi contagi,
nel Fermano sono 107

CORONAVIRUS - Rispetto a ieri scende l'incidenza dei positivi. In leggera crescita il tasso cumulativo ogni 100.000 abitanti. Nelle Terapie Intensive il 73% dei ricoverati non è vaccinato. Nessun decesso. Al "Murri" di Fermo ci sono 5 pazienti in Rianimazione, 24 pazienti nel reparto dei non intensivi e 4 al Pronto Soccorso
Print Friendly, PDF & Email

 

Covid, 890 casi nelle Marche registrati nelle ultime ventiquattr’ore, due ricoveri in meno e nessun decesso. E’ quanto emerge oggi, 25 dicembre,  dai dati dell’Osservatorio epidemiologico regionale dopo che sono stati testati in tutto 15.280 tamponi: 12.204 nel percorso nuove diagnosi (nuovo record di test esaminati in un giorno) e 3.076 nel percorso guariti.

L’incidenza dei positivi scende al 7,3% (ieri era al 11,3%), mentre è in leggera crescita il numero di nuovi casi ogni 100.000 abitanti, arrivato a 355,05 (ieri era a 343,07).

Dati migliori rispetto a ieri, quando si era registrato il maggior numero di nuovi contagi in un giorno.

La provincia che ha fatto registrare più contagi nelle ultime ventiquattr’ore è Ancona (262), seguono Pesaro Urbino 190, Macerata 180, Fermo 107, Ascoli 90, più 61 da fuori regione.

Gli under 18 positivi sono 181, 96 quelli della fascia 19-24 anni, 289 della fascia 25-44 anni, 172 tra i 45 e i 59 anni, 152 tra gli over 60. I sintomatici in tutta la regione sono 194.

Nelle Terapie Intensive il 73% dei ricoverati non è vaccinato.

Sul fronte dei ricoveri si registrano meno due pazienti in terapia intensiva, più 5 in semi intensiva e meno 5 nei reparti meno intensivi, con un saldo quindi di due ricoverati in meno sul totale, rispetto a ieri.

Nelle Marche i pazienti in Rianimazione sono 36 (5 al “Murri” di Fermo), 47 in aree di semi intensiva e 137 nei reparti non intensivi (24 a Fermo). A questi si aggiungono 31 persone nei Pronto Soccorso degli ospedali regionali (4 sono a Fermo) e 120 nelle Rsa (50 a Campofilone).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti