facebook twitter rss

Congresso ed elezioni comunali, le priorità di Azione. Bargoni: “Casina delle Rose? Meglio ristrutturarla”

POLITICA - Conferenza stampa questa mattina dei vertici provinciali di Azione. Occasione per fare il punto sui progetti futuri e sugli impegni elettorali che vedranno il partito di Calenda impegnato a Porto San Giorgio e a Sant'Elpidio a Mare.
Print Friendly, PDF & Email

Tempo di bilanci anche per Azione. Conferenza stampa questa mattina dei vertici provinciali per fare il punto in vista delle amministrative 2022 e presentare i progetti futuri, ma pure per ripercorre l’anno che sta per chiudersi. Primo importante appuntamento il 15 gennaio con il Congresso. In presenza o sul web questa volta si farà, dopo due rinvii causati dall’andamento della pandemia. “Stiamo già lavorando ai programmi per le elezioni di Porto San Giorgio e Sant’Elpidio a Mare -ha annunciato Germano Craia-  poi penseremo  ai candidati ed alle alleanze politiche“.

Salvo imprevisti, i programmi saranno pronti al massimo entro metà febbraio. “A quel punto cominceremo con la campagna elettorale” aggiunge Craia. Poi un occhio rivolto anche alla provincia. In ballo ci sono alcune iniziative. Prima tra tutte il progetto per la realizzazione di un impianto di desalinizzazione. “Il problema dell’acqua e del suo approvvigionamento nel nosyro territorio è importante. Stiamo lavorando ad uno studio di fattibilità pronto tra qualche mese” annuncia ancora Craia. Esempi in giro nel mondo ce ne sono, da Israele alla Spagna. Su Fermo il partito di Calenda è impegnato in questo momento a monitorare il tema del giorno, ovvero la vendita della Casina delle Rose. Per Alessandro Bargoni, referente di Azione nel capoluogo della quinta provincia, l’Amministrazione comunale dovrebbe lavorare per una sua ristrutturazione. “Questa è la nostra preferenza -spiega Bargoni- tuttavia non siamo contrari a priori alla vendita a patto che il prezzo sia più congruo del 1.900.000 euro annunciato”. Entra nel merito delle amministrative 2022 Luca Marinucci. “Dove si andrà al voto dobbiamo portare avanti iniziative serie e non recuperare programmi con progetti fantasiosi che non servono alla cittadinanza”. Per questo motivo Azione guarda soprattutto al rispetto dei termini per l’approvazione dei bilanci comunali “strumento indispensabile per una concreta programmazione”. Restano abbottonati sul piano delle alleanze in vista delle amministrative. “Prima il programma poi cercheremo di trovare la quadra sui migliori candidati. Per Azione il fine è quello di governare bene la città e non solo quello di vincere le elezioni” spiega Craia. Gli fa eco Marinucci. “Apprendiamo che ogni settimana le alleanze cambiano, questo non è il nostro modus operandi. Abbiamo dialogato con alcune forze civiche e politiche, ma la cosa importante è trovare un punto comune con il territorio”. Collegato on line durante la conferenza stampa anche il sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli. 

S.R. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti