facebook twitter rss

“Test per i bambini, pillola anti Covid e tamponi molecolari dal medico di base”: il piano di Saltamartini per gennaio

PANDEMIA - Nella riunione di giunta di oggi l'assessore alla Sanità ha delineato le misure da mettere in campo a inizio anno per arginare i contagi: "Siamo concentrati nel vaccinare circa 450mila marchigiani entro il mese e nel riaprire le scuole in sicurezza"
Print Friendly, PDF & Email

Saltamartini_01-e1632235753551-325x272

Filippo Saltamartini, assessore regionale alla Sanità

 

Macchine per i tamponi molecolari anche a medici di base e Usca, test per i bambini e i ragazzi delle scuole per un rientro in sicurezza in classe, uso della pillola anti Covid. Nella riunione di Giunta che si è svolta ieri pomeriggio l’assessore alla Salute Filippo Saltamartini ha delineato le iniziative sulle quali sta lavorando la Regione per l’inizio del nuovo anno.

«Il 2022 inizierà all’insegna della vaccinazione e della necessità di potenziare gli slot per far sì che, dopo l’accorciamento da parte del Governo dei tempi per fare il richiamo e della durata del Green Pass, i cittadini abbiano la possibilità di accedere alla vaccinazione – ha spiegato Saltamartini – Se è vero, infatti, che il contagio sta aumentando in tutta Italia, possiamo vedere che, grazie ai vaccini, i numeri delle ospedalizzazioni restano sotto controllo, in una situazione molto diversa da quella dello scorso anno. Siamo dunque concentrati nel vaccinare circa 450mila marchigiani entro il mese di gennaio, (con una media di 16mila al giorno per raggiungere la copertura totale con la terza dose)».

«Altro tema nevralgico – ha aggiunto l’assessore- è quello della riapertura delle scuole in sicurezza, con un sistema di tamponi che garantisca la didattica in presenza e la tutela dei docenti e su questo abbiamo l’aiuto anche della Marina Militare. Stiamo lavorando per fare tamponi antigenici di ultima generazione ai bambini nella fascia 5-11 perché al momento solo 4mila su 92mila sono vaccinati, tamponi che sono destinati solo ai sintomatici o ai contatti di positivi. L’iniziativa intrapresa dalla Regione Marche di potenziare i sistemi di ventilazione nelle aule, nata come progetto pilota in collaborazione con gli assessori Latini e Baldelli, la purificazione dell’aria nelle classi, si è rivelata molto utile, azzerando quasi totalmente i casi Covid dove si è potuto prevederla con le risorse che avevamo stanziato e su cui continueremo a investire. Stiamo lavorando anche per potenziare le cure domiciliari. Dal 4 gennaio si potrà somministrare la nuova pillola Molnupiravir, e si potrà impiegare anche un farmaco finora esclusivamente ospedaliero come il Remdesivir. Non da ultimo – ha concluso Saltamartini è stato avviato l’acquisto di macchine portatili per i test molecolari da dare in uso alle Usca, ai distretti e ai medici di medicina generale».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti