facebook twitter rss

Nonostante la sconfitta, a Rieti si è vista una Sutor da applausi

SERIE B - Priva di quattro giocatori causa Covid, precisamente Alberti, Galipò, Botteghi e Ambrogi, senza gli infortunati Angellotti e Torrigiani e con Murabito ad aver preso la strada di Pozzuoli, i gialloblù hanno retto bene l'urto cedendo alla Kienergia per 77-51. Il commento alla gara di coach Cagnazzo
Print Friendly, PDF & Email

Kirill Korshunov, a Rieti autore di 14 punti

RIETI – Una Sutor Montegranaro stoica è stata sconfitta a Rieti dalla Kienergia per 77-51.

Pur priva di quattro giocatori, Alberti, Galipò, Botteghi e Ambrogi a causa Covid 19 e senza gli infortunati Angellotti e Torrigiani, la compagine gialloblù ha tenuto bene il campo considerando che i tanti giovani nel roster sono stati impiegati davvero tanto.

La squadra di Cagnazzo ad eccezione del primo quarto, ha retto ottimamente il confronto contro i più quotati avversari e questo lascia ben sperare per un prossimo futuro considerando che la società, dopo aver vagliato il mercato, è pronta ad intervenire anche per sostituire Murabito, che ha rescisso il suo contratto a fine dicembre.

IL TABELLINO

KIENERGIA RIETI 77: Testa 8, Papa 13, Buccini, Vujanac 2, Cortese 5, Del Testa 11, Frizzarin 5, Tiberti 8, Broglia 9, Antelli 4, Timperi 7, Franco 2. All. Gabriele Ceccarelli

SUTOR BASKET MONTEGRANARO 51: Masciarelli 21, Angellotti ne, Torrigiani ne, Korshunov 14, Malloni 2, Verdecchia 3, Barbante, Mariani 3, Crespi 8. All. Damiano Cagnazzo

ARBITRI: Nocera di Cosenza e Rubera di Bagheria (Palermo)

PARZIALI: 27-8, 47-25, 61-39

NOTE: Tl: Kienergia 7/10, Sutor 12/15.Tiri da 3 punti: Kienergia 8/25, Sutor 3/17. Rimbalzi: Kienergia 49, Sutor 33

LA CRONACA

Partono bene i padroni di casa, 7-0 dopo 2’ con il primo canestro della Sutor Montegranaro timbrato da Crespi dopo 2’45” per il 7-2. Pesano le defezioni in casa gialloblù, Korsunov però realizza i primi due punti quelli del 7-4. La Kienergia però ha sempre il pallino del gioco in mano, e con un controparziale di 13-0 si portava avanti nel puntgegio di 16 lunghezze, 20-4 dopo 6’30”. Malloni segna i primi punti in serie B, il primo quarto si chiude sul 27-8. Masciarelli realizza i primi due punti del secondo quarto, la Npc reagisce e si porta avanti sul 36-12 al 13’. I veregrensi grazie a Korsunov e a cinque punti consecutivi di Masciarelli, con un parziale di 0-7 risalgono nel punteggio, 36-19 al 15’. Al riposo lungo il punteggio è di 47-25 con un parziale nel secondo quarto di 20-17.

Alla ripresa del gioco il canovaccio dell’incontro non cambia, la Sutor nel finale del terzo periodo risale con Korsunov fino al meno 17 (56-39) e al 30’ il punteggio è di 61-39. Nell’ultima frazione arrivano anche la tripla di Mariani e un bel canestro di Verdecchia, la Kienergia però controlla la situazione e alla fine vince per 77-51 contro una Sutor comunque da elogiare per come sia stata in grado di tenere il campo nonostante le sette defezioni accusate.

LE DICHIARAZIONI

Senza sette giocatori la gara era pressoché segnata in partenza però, la Sutor Montegranaro con orgoglio ha giocato la sua partita. Chi è sceso in campo non ha lesinato gli sforzi e i giovani inseriti per tanti minuti hanno dato la dimostrazione di poter dare una mano per risalire la classifica. La voglia e la determinazione mostrata contro Rieti sono davvero un bel passo in avanti da parte di tutto il gruppo, ora si spera di recuperare qualcuno in vista della sfida contro la capolista Roseto in programma domenica prossima.

Coach Damiano Cagnazzo, che gara è stata secondo lei quella con la Kienergia?

“Ben interpretata dai ragazzi che sono scesi in campo nel miglior modo possibile. Ci eravamo riproposti di dare il 100% e siamo riusciti a farlo perché non volevamo accampare delle scuse visto gli assenti che c’erano. La squadra, dopo aver pagato lo scotto dell’inesperienza nel primo periodo, si è giocata la partita alla pari contro una compagine, la Kienergia che è sicuramente una delle migliori di questo campionato. C’è stata tanta voglia di combattere e da questa cosa che dobbiamo ripartire per programmare il prosieguo della stagione”.

Possiamo dire che, nonostante la sconfitta, il fatto che i giovani hanno tenuto bene il campo ci porta a pensare in positivo?

“Voglio partire dal concetto che una battuta d’arresto non fa mai piacere a nessuno però, i tanti ragazzi inseriti con un minutaggio importante hanno capito che era importante per loro mettersi alla prova, e loro sono stati bravi ad interpretare la gara. Un altra cosa positiva è che nessun giocatore si sia infortunato considerando che dopo uno stop così lungo il rischio poteva anche esserci. In questo momento abbiamo bisogno di tutti per poter risalire la china”.

Da oggi bisognerà guardare al mercato e capire se si potrà inserire qualcuno. Pensa che a breve ci saranno delle novità?

“Quello che stiamo sondando non è un mercato semplice considerando che siamo una squadra che deve radicalmente cambiare la sua rotta. Insieme alla società stiamo vagliando qualche situazione in essere, il confronto con la dirigenza è quotidiano, siamo davvero ridotti all’osso tra Covid 19 ed infortuni. Vedremo quello che si potrà fare”.

 

Articolo correlato: 

Sutor, tra assenze e positività verso Rieti per una sfida tutta in salita

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti