facebook twitter rss

TRAGEDIA IN MONTAGNA Scivola in un dirupo e muore: la vittima è il 63enne Maurizio Matteucci

AMANDOLA - Sul posto si sono precipitati i sanitari dell'ambulanza di Comunanza con la medicalizzata di Amandola. Con loro anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Fermo, che a loro volta hanno mobilitato anche l'elicottero del 115, il Soccorso Alpino e i carabinieri della compagnia di Montegiorgio, guidati dal capitano Massimo Canale, con la stazione di Amandola e, in ausilio, i colleghi di Montefortino
Print Friendly, PDF & Email

Maurizio Matteucci

di Giorgio Fedeli

Ancora una tragedia in montagna. Dopo il dramma consumatosi lo scorso 2 gennaio, con la scomparsa del 34enne di Porto Sant’Elpidio, Jonathan Strappa, un’altra tragedia in montagna. Oggi pomeriggio, infatti, intorno alle 15,30, il 63nne Maurizio Matteucci ha perso la vita, dopo una caduta in un dirupo in località rifugio monte Amandola. La vittima era originaria di Ascoli e, stando alle prime ricostruzioni da parte dei carabinieri, avrebbe trascorso parte della sua vita a Santa Vittoria in Matenano quindi a Civitanova Marche.

A lanciare l’sos una persona che avrebbe udito delle grida con una richiesta di aiuto. E così è subito scattata la telefonata alla centrale operativa del 118 di Ascoli Piceno che ha immediatamente attivato la macchina dei soccorsi. Sul posto si sono precipitati i sanitari dell’ambulanza di Comunanza con la medicalizzata di Amandola. Con loro anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Fermo, che a loro volta hanno mobilitato anche l’elicottero del 115, il Soccorso Alpino e i carabinieri della compagnia di Montegiorgio, guidati dal capitano Massimo Canale, con la stazione di Amandola e, in ausilio, i colleghi di Montefortino. Ma quando i soccorritori hanno raggiunto Matteucci, per lui ormai non c’era più nulla da fare. Soccorso in condizioni gravissime, è spirato poco dopo.

“Si sono concluse le operazioni di recupero del corpo di un uomo (di circa 60 anni, ndr), residente nell’entroterra fermano, che nel pomeriggio di oggi è scivolato lungo il versante est del Monte Amandola. I tecnici della stazione di Montefortino del Soccorso Alpino e Speleologico – fanno sapere proprio dal Soccorso Alpino – sono stati allertati dalla centrale operativa, chiamata da alcune persone presenti nella zona che avevano udito le urla dell’uomo. Mentre l’elicottero dei Vigili del Fuoco tentava un avvicinamento reso impossibile dal sopraggiungere del buio, le squadre di terra si sono prontamente portate sul punto in cui si trovava il malcapitato ma, a causa dei molteplici urti contro rocce e vegetazione e nonostante un primo soccorso ed un successivo trasporto a valle sulla ripida pendenza, il medico del 118 non ha potuto fare altro se non constatarne il decesso. Sul posto presenti Vigili del Fuoco e Carabinieri”.

(foto di repertorio)

TRAGEDIA IN MONTAGNA Scivola dal sentiero per 300 metri, muore il 34enne elpidiense Jonathan Strappa

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti