facebook twitter rss

La Fermana post derby vola sulle ali dell’entusiasmo: come nel girone d’andata vittoria sul Pontedera

SERIE C - I canarini si sbloccano anche lontano dal "Recchioni" e per la seconda volta in stagione conquistano i tre punti in trasferta (la prima fu proprio nella sfida contro l'Ancona Matelica al "Del Conero"). Prima rete in gialloblù per Tassi, Mutton nella ripresa riacciuffa il pari, ma due minuti più tardi Pannitteri la decide con il suo settimo centro stagionale (sempre più capocannoniere tra i fermani)
Print Friendly, PDF & Email

PONTEDERA – Ancona Matelica – Pontedera. È questo il binomio vincente per la Fermana targata Riolfo che, per la seconda volta in stagione bissa il successo nel derby vincendo anche contro i toscani. Al primo sigillo in gialloblù del nipote di Flavio Destro, Edoardo Tassi, risponde la rete di Mutton, ma solo due giri di lancette più tardi è ancora Orazio Pannitteri a regalare i tre punti alla Fermana. Per il baby classe ’99 si tratta del settimo gol stagionale, il secondo consecutivo, che lo rende sempre più capocannoniere solitario della Fermana.

IL TABELLINO

PONTEDERA 1 (3-4-1-2): Melgrati; Perretta (30’ st Regoli), Shiba, Bakayoko; Serena (35’ st Mattioli), Barba, Foglia (30’ st Caponi), Milani; Benedetti; Magnaghi (35’ st Bericetti), Mutton. All. Maraia

FERMANA 2 (3-4-2-1): Ginestra; Rossoni (16’ st Spedalieri), Blondett, Scrosta; Rodio, Capece (38’ Sangiorgi), Graziano, Sperotto; Pannitteri (38’ st Kyeremateng), Marchi; Tassi (17’ st Urbinati). All. Riolfo

ARBITRO: Zanotti di Rimini

RETI: 3’ pt Tassi, 21’ st Mutton, 23’ st Pannitteri

NOTE: ammoniti Shiba, Rodio, Sperotto. Recupero 1 + 5

LA CRONACA

Primo tempo che parte subito con la Fermana avanti che trova il vantaggio: angolo di Capece e inzuccata vincente di Tassi. Nei minuti restanti prima dell’intervallo i ritmi non si alzano mai: il Pontedera manovra bene ma non incide mai in fase offensiva, mentre la squadra di Riolfo si limita a contenere.

Nella ripresa i ritmi si alzano e, di fatto, i padroni di casa pervengono al pari con Mutton che in diagonale sfrutta al meglio la sponda di Bakayoko. Tuttavia, neanche il tempo di disperarsi che la Fermana torna in vantaggio: palla al limite dell’area e destro sporco di Pannitteri che, deviato, spiazza l’estremo Melgrati. Nel finale sale in cattedra il solito Ginestra che, dopo il rigore parato a Lucca ed i miracoli nel derby, mette nuovamente in luce il suo splendido momento di forma. Nelle battute conclusive Pannitteri avrebbe l’occasione per timbrare la sua personale doppietta ma negli ultimi 16 metri non è cinico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti