facebook twitter rss

Spettacolo a teatro, dono, sensibilizzazione: l’Avis del Fermano si racconta (Videointervista)

FERMO - Domenica 20 marzo al Teatro di Porto San Giorgio, "6 parole in 12 battute", musica ed improvvisazione teatrale per sostenere il progetto Donaction
Print Friendly, PDF & Email
La presidente provinciale Elena Simoni ed il tesoriere Stefano Berdini ai microfoni di Radio FM1

di Francesca Maria Mori

I protagonisti dell’Avis del Fermano oggi ai microfoni di Radio FM1, con la presidente provinciale Elena Simoni ed il tesoriere dell’Avis di Porto San Giorgio Stefano Berdini.

«Siamo una bella realtà che conta ben 12 sedi comunali – esordisce la presidente Simoni – quella di Fermo è stata ricostruita di recente, ad ottobre dello scorso anno, con un nuovo presidente, giovanissimo, Federico Palloni, di appena 21 anni. La nostra associazione consta di circa 4.800 donatori, numeri importanti. Non ci siamo mai fermati, pur avendo registrato qualche difficoltà, specie a novembre e dicembre, per garantire la regolare attività dei centri di raccolta. Tutto parte dai donatori e dalla loro generosità, senza donatori non esisteremmo”.

Proprio per diffondere la cultura del dono, l’associazione organizza spesso momenti di aggregazione ed è proprio quello che accadrà domenica 20 marzo alle 17 al Teatro comunale di Porto San Giorgio. “6 parole in 12 battute” il titolo dello spettacolo, che parte dal blues, ma spazia abbracciando altre forme di espressione.

«Ci sarà musica – spiega Berdini – ma anche momenti di teatro ed improvvisazione. Il pomeriggio servirà a raccogliere fondi per il progetto, promosso dalla Regione e sostenuto da diverse associazioni di volontariato, Donaction Contest. Un’iniziativa che appoggiamo con convinzione perché mira a sensibilizzare i più giovani sull’importanza del dono, di cui spesso manca la consapevolezza. Tengo a dire che, com’è sempre accaduto in Avis, nessuno percepirà rimborsi, anche gli artisti si esibiranno gratuitamente sul palco. Un contributo prezioso arriverà da Laura Marziali, che ha portato il suo spettacolo in diverse piazze e ci proporrà interventi di improvvisazione teatrale. Il pubblico vedrà, ascolterà, ma sarà anche coinvolto, siamo sicuri che non si annoierà».

In scena ci saranno Renato Belleggia al basso, Stefano Berdini al piano ed organo, Pietro Contarino alla chitarra, Sergio Ciucani alla chitarra e voce, Fabio Vita al sax, Gianluca Properzi alla batteria, Alessandro Rutolini voce solista, Manuela Petrillo come voce narrante ed appunto le improvvisazioni teatrali di Laura Marziali.

Dai promotori dell’Avis anche un ultimo invito ad avvicinarsi all’associazione: «Donare significa anche tenersi sotto controllo, quindi fa bene alla salute di chi dona, inoltre un gesto di solidarietà e gratuità porta benessere ed arricchisce. Le Marche fortunatamente sono autosufficienti a livello di sangue ed il Fermano è tra i territori più virtuosi – conclude la presidente Elena Simoni – Il prossimo appuntamento importante per noi sarà l’assemblea provinciale in programma sabato 26 marzo, oltre all’approvazione dei bilanci sarà il momento per relazionare sulle attività svolte ed incontrarsi con tutte le 12 sezioni che animano il Fermano».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti