facebook twitter rss

La sfida salvezza termina in parità, gol ed emozioni tra Imolese e Fermana

SERIE C - I canarini vanno sotto con la rete di Romano ma rialzano la testa in corso d'opera grazie alla firma di Blondett. Allo stadio "Galli" finisce dunque con l'1-1 del triplice fischio, e con la parte salda della classifica che ora si trova a tre lunghezze, ma con la lotta del tutto aperta tra le posizioni playout. Buona la cornice di pubblico, con il folto numero di sostenitori canarini ad aver raggiunto le gradinate dell'impianto romagnolo. Baldassarri: «Partenza contratta e con qualche errore di troppo, dopo il gol del pareggio ci siamo espressi su livelli migliori»
Print Friendly, PDF & Email

Il ritorno in campo per la disputa della ripresa tra Imolese e canarini. Fonte, profilo Facebook della Fermana Football Club

IMOLA – Finisce con la divisione della posta in palio la delicata sfida salvezza della Fermana, ad impattare 1-1 in casa dell’Imolese.

Vantaggio dei romagnoli, ad approcciare in maniera più tonica il pomeriggio di giornata, riequilibrato poi in corso d’opera dalla prima rete in gialloblù del difensore Blondett, a mandare in estasi la folta rappresentanza di tifo ospite giunta sugli spalti dell’impianto romagnolo.

IL TABELLINO

IMOLESE 1: Santopadre; Lia, Rinaldi, Vona (19′ st Cerretti), Angeli; Benedetti, D’Alena, Romano; Boscolo (14′ st Lombardi), Padovan, Belloni (33′ st Liviero). All. Gaetano Fontana

FERMANA 1: Ginestra; Rossoni, Blondett, Scrosta, Sperotto; Pannitteri, Mbaye, Urbinati, Rodio (40′ st Alagna); Marchi (36′ st Cognigni), Kyeremateng (36′ st Frediani). All. Gabriele Baldassarri

ARBITRO: Marco Emmanuele di Pisa

RETI: 14’ Romano e 51’ Blondett

LA CRONACA

Allo stadio “Galli” è andata in scena una sorta di playout, con i canarini di mister Baldassarri alla caccia di tre preziosissimi punti da estirpare sul fondo di gioco di una diretta concorrente per la permanenza in categoria, ma l’approccio alla sfida è stato più convincente in quota all’undici del trainer Fontana, a passare in vantaggio allo scadere del primo quarto d’ora di gioco con il colpo di testa di Romano, lesto a mettere nel sacco con un tapin la precedente trama di gioco. L’Imolese accarezzava persino il raddoppio poco dopo, con la conclusione di Padovan ribattuta da Ginestra. Circostanze a destare i canarini, con il capovolgimento di fronte nelle dinamiche di gioco ed il portiere di casa, quindi, impegnato in più di una circostanza sulla pressione ospite.

Mister Baldassarri al termine della sfida

Ad inizio di secondo tempo, però, la rete del pareggio firmata Edoardo Blondett, tutto al termine di un’azione frutto di un tiro franco respinto centralmente da Santopadre, e capitalizzato nel sacco casalingo dal numero 99 fermano. La rete imprimeva fiducia alla formazione ospite, con l’Imolese costretta ad abbassare giocoforza il proprio baricentro d’azione, pur reggendo l’urto di Pannitteri & Soci, vivi negli ultimi sedici metri di campo offensivi in più di una circostanza. Al triplice fischio, dunque, l’epilogo con la divisione della posta in palio ad apportare alla causa un punto che, seppur a rappresentare un metaforico brodino per una Fermana ancora in via di convalescenza, mantiene in linea di galleggiamento gli stessi canarini con l’obiettivo stagionale della salvezza, seppur complicata dalla vittoria della Pistoiese sul Modena, a raggiungere a quota 35 Viterbese e la stessa Fermana. L’imolese resta a 31, il Grosseto chiude la lista con 30 punti. La prima squadra a godere al momento della salvezza diretta è l’Aquila Montevarchi, collocata a quota 38.

LE DICHIARAZIONI

«Nel primo quarto d’ora siamo stati troppo contratti – l’analisi del dopo gara di Baldassarri -, i ragazzi sentivano troppo la partita, e quindi abbiamo commesso qualche errore di troppo. Un grazie a Ginestra per averci dato una grossa mano in tale frangente. Peccato per il gol preso, scaturito da una situazione che dovevamo gestire meglio. Da quel momento in poi la squadra ha fatto la partita che doveva fare, giocata sulla tensione e sull’episodio. Peccato per non aver capitalizzato al meglio le occasioni avute nel secondo tempo. E’ un punto che ci tiene in corsa per l’obiettivo».

 

Articolo correlato: 

Imolese-Fermana, l’ennesimo scontro diretto da non fallire


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti