facebook twitter rss

Galipò e la salvezza della Sutor: nel mirino il match contro Ozzano

SERIE B - Vincere per coltivare ancora il sogno della permanenza in categoria: i gialloblù, domenica alle 18.00, sono chiamati a centrare un nuovo successo al cospetto della Sinermatic dell’ex Bonfiglio. La presentazione della gara affidata al play calzaturiero
Print Friendly, PDF & Email

MONTEGRANARO – E’ arrivato il momento di raccogliere punti per muovere la classifica e assicurarsi un posto nei playout.

Domenica (ore 18.00), la Sutor Montegranaro in casa affronta la Sinermatic Ozzano dell’ex Simone Bonfiglio, un primo match ball verso la salvezza contro una squadra che ha ottenuto fino a questo momento 15 vittorie ed è pienamente dentro i playoff promozione.

Non sarà affatto una partita facile per i gialloblù che però devono dare una svolta alla stagione già con la Sinermatic Ozzano aspettando poi di ospitare Giulia Basket Giulianova che potrà essere la madre di tutte le partite. Bisognerà ripartite da quella che è stata la sfida d’andata quando una bella Sutor sfiorò l’impresa ad Ozzano nei tempi regolamentare uscendo sconfitta solo dopo un overtime. Con Giorgio Galipò abbiamo provato a fare il punto della situazione.

Galipò, che gara si attende contro Sinermatic Ozzano?

«Una partita che sentiamo tanto, un match che ci possiamo giocare alla pari con l’avversario per cercare l’aggancio alla zona playout. Abbiamo preparato al meglio la contesa e speriamo di poterla interpretare nel migliore dei modi, come abbiamo fatto all’andata dove ci siamo costruiti anche il tiro per vincere nei regolamentari. Adesso bisogna concentrarsi sulle ultime cinque sfide della regular season cercando di poterle vincere tutte».

Basterà vincere una gara delle prossime cinque per arrivare alla post season o crede che ci vorranno almeno due successi?

«Quello che dovremo fare da qui alla fine è vincere più partite possibili per evitare la retrocessione diretta. Non nascondo che questa cosa ci spaventa, ma allo stesso tempo ci da la carica perché in questo momento siamo consapevoli dei nostri mezzi e credo che ci meritiamo di poterci giocare le possibilità di salvezza nel playout».

Qual’è la sua condizione fisica dopo i problemi al ginocchio?

«Questo problema è venuto fuori nelle ultime settimane e sto cercando di gestirlo senza fermarmi completamente, perché richiederebbe uno stop troppo lungo per quello che è l’andamento del campionato. Sto cercando di gestirmi e convivere con questa cosa e grazie allo staff medico e fisioterapico, che ringrazio, vado avanti fino alla fine della stagione. Solo dopo valuterò il da farsi».

Alberti e Angellotti non saranno della gara, Crespi e Montanari sì e questo nel giro delle rotazioni quanto sarà importante?

«Molto perché la partita di Rimini ha dimostrato che giocando in pochi la fatica si fa sentire durante lo svolgimento di tutto il match. Contro la Riviera Banca, finché siamo stati lucidi il divario tra noi e Rimini non si è visto più di tanto poi, nella seconda parte della sfida, la fatica accumulata ha influito molto. Per questo, più siamo e meglio è contro Ozzano».

Mai come stavolta sarà importante l’apporto del pubblico, cosa si sente di dire a loro?

«Spero che la Bombonera possa spingerci al successo. Ne abbiamo veramente bisogno, il pubblico stavolta deve essere il sesto uomo in campo e l’incitamento dei tifosi per noi sarà uno stimolo a fare bene».

Arbitri – Questa la coppia designata per domenica: Adriano Acella di Corato (Bari) e Davide Galluzzo di Brindisi.
Anticipo – La gara tra la Sutor Montegranaro e il Giulia Basket Giulianova programmata per domenica 17 aprile, è stata anticipata a sabato 16 aprile con palla a due alle ore 18.00. Così all’andata – Ad Ozzano la gara finì 78-73 per i padroni di casa dopo un tempo supplementare con 26 punti di Crespi e 12 di Alberti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti