facebook twitter rss

Bilancio: passa il Consuntivo. Scarfini: «Avanzo di 13 milioni. Approvati molti interventi per Fermo»

FERMO - «Un risultato assolutamente positivo perché ha rispettato i limiti di finanza locale, si è sempre attenuto a criteri di equità ed ha dimostrato la capacità dell’Amministrazione Comunale di intercettare finanziamenti pubblici, statali ed europei, per la realizzazione di opere pubbliche»
Print Friendly, PDF & Email

Alberto Maria Scarfini

Fra i punti all’ordine del giorno della seduta di ieri del Consiglio Comunale di Fermo, tornato nella sua sede originaria a Palazzo dei Priori (fino ad ora dopo il ritorno in presenza si era tenuto nella Sala dei Ritratti), spicca l’approvazione del rendiconto per l’esercizio 2021. Rendiconto che si chiude con oltre 13 milioni di avanzo.
«Un risultato assolutamente positivo – come sottolineato dall’amministrazione comunale, dal sindaco Paolo Calcinaro e dall’assessore al bilancio Alberto Scarfini – che è la dimostrazione della somma di tutta di una serie di interventi condotti fino a questo momento dagli Uffici Comunali, in particolare dall’Ufficio Tributi nel lavoro ad esempio in termini di accertamento che dell’Ufficio Tecnico. Un risultato che è tale perché ha rispettato i limiti di finanza locale, si è sempre attenuto a criteri di equità ed ha dimostrato la capacità dell’Amministrazione Comunale di intercettare finanziamenti pubblici, statali ed europei, per la realizzazione di opere pubbliche».
Un Consiglio comunale importante che, oltre al consuntivo, ha trattato e approvato, fra gli altri, interventi «molto utili alla città – come puntualizza il sindaco Paolo Calcinaro – il rifacimento di gran parte del Centro Sociale di Santa Petronilla che è inagibile per il movimento del terreno, l’ulteriore finanziamento per l’ampliamento del locale polivalente di Caldarette d’Ete che potrà essere usato dal locale Centro Sociale e dalla scuola materna ed elementare, interventi su asfalti per mezzo milione di euro, una seduta molto utile al prossimo futuro di questa città, sempre con un occhio e un’attenzione alle esigenze, come facciamo da anni, ai vari quartieri della città per dare loro comfort di vita e centri di aggregazione reale».
Sul consuntivo le parole dell’Assessore al bilancio Alberto Scarfini: «Un bilancio che si presenta con tutti i requisiti di un bilancio sano, positivo e prudente, con dati fondamentali come il risultato di bilancio, l’avanzo di amministrazione, il fondo di cassa che sono i segni evidenti di un’Amministrazione attenta, che ha saputo destinare risorse a beneficio della comunità cittadina, incontrando i diversi bisogni, con servizi essenziali capaci di dare risposte concrete. In riferimento al lavoro dell’Ufficio Tributi, che ringrazio, va sottolineata, fra le altre la possibilità concessa, in virtù delle disposizioni di legge vigenti, ed un rapporto collaborativo con il contribuente, ad una rateizzazione più ampia che ha consentito un recupero, ad esempio, di ben 327 mila euro di Imu in più rispetto allo scorso anno e di 600 mila euro di riscossione di oneri di permessi a costruire sul piano dell’Urbanistica. Sul versante dei Servizi Sociali devo assolutamente mettere in evidenza l’azione dell’Amministrazione Comunale che in questo tipo di ambito ha maggiorato sensibilmente la percentuale di investimento. Un bilancio frutto di una programmazione e di una pianificazione oculate, curate sul lungo termine, un bilancio importante per la città di Fermo». Punto sul consuntivo che nei lavori della civica assise è stato accorpato e discusso insieme alla variazione al bilancio di previsione  2022-2024, alla variazione al programma biennale servizi e al programma opere pubbliche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti