facebook twitter rss

Avis Montegranaro: «Una ‘comunale’ sempre più vitale»

MONTEGRANARO «Il sindaco Endrio Ubaldi, dopo aver manifestato la sua volontà di divenire donatore e aver svolto le visite di rito, la settimana scorsa ha effettuato nel bellissimo centro trasfusionale cittadino, la sua prima donazione. Montegranaro da sempre è un’eccellenza nelle donazioni del sangue nella regione italiana con il più alto numero di donazioni in rapporto agli abitanti»
Print Friendly, PDF & Email

Il vice presidente Dino Pesci con il sindaco Endrio Ubaldi

«Una ‘comunale’ sempre più vitale». Il nuovo consiglio direttivo dell’Avis di Montegranaro, insediato lo scorso 26 febbraio con la riconferma, per un altro mandato, del presidente Ermanno Vitali affiancato dal vicepresidente Dino Pesci, potrà per i prossimi quattro anni fare tesoro dell’esperienza dei riconfermati Eleonora Zoppo, Maurilio Pompei, Mariano Marzetti, Iginio Catini, Paola Cruciani, Emanuele Santarelli, oltre ad usufruire della ‘freschezza’ di nuovi componenti quali Nunzia Pelletta, Patrizia Braghini, Maurizio Berdini e dei giovanissimi Angelica Sardini, Alessandro Peci e Francesco Temperini che porteranno avanti l’ambizioso progetto della formazione di un gruppo giovani.

«Archiviata la bellissima Festa di Primavera, svolta al lago Torrione lo scorso 25 aprile, dove insieme ad altre 13 associazioni cittadine sono stati raccolti 2.400 euro da destinare alla popolazione ucraina in una cornice festosa di pubblico, il nuovo direttivo dell’Avis di Montegranaro – spiegano dal sodalizio stesso – vuole più che mai incrementare il numero delle donazioni del sangue e del plasma alla ricerca di nuovi donatori. Il messaggio del dono, forte e radicato nella comunità veregrense, dove l’Avis cittadina è presente da 59 primavere, non poteva lasciare indifferente il sindaco Endrio Ubaldi il quale, dopo aver manifestato la sua volontà di divenire donatore e aver svolto le visite di rito, la settimana scorsa ha effettuato nel bellissimo centro trasfusionale cittadino, la sua prima donazione. Il suo gesto, come quello di tutti i donatori che nelle giornate di mercoledì e venerdì si recano numerosi a donare il sangue ed il plasma – aggiungono dall’Avis Montegranaro – rende orgogliosa tutta la comunità cittadina e conferma che Montegranaro, da sempre un’eccellenza nelle donazioni del sangue nella regione italiana con il più alto numero di donazioni in rapporto agli abitanti, ha un cuore grande che non smette mai di pulsare.
Dopo due anni di privazioni indotte dalla pandemia, quando il numero delle donazioni nonostante tutte le difficoltà si è confermato rilevante, non si poteva far passare in silenzio un così bel messaggio perché, va ricordato che ogni giorno, in Italia, migliaia di persone sopravvivono grazie a un gesto così semplice ma così importante. Non indugiamo, perché “certe cose” non accadono solo agli altri: gli “altri” siamo anche noi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti