facebook twitter rss

«Ciclabile invasa dalle auto» monta la protesta. Di Virgilio: «Non è ancora ultimata ma serve buonsenso». Il cronoprogramma

PORTO SAN GIORGIO - Il senso unico nord sud sul lungomare scatterà con l'ultimazione della ciclabile: «Contestualmente invertiremo la circolazione su viale della Vittoria»
Print Friendly, PDF & Email

«Buongiorno, invio una foto per segnalare la maleducazione degli avventori della zona sud di Porto San Giorgio che hanno parcheggiato clamorosamente sulla pista ciclabile. Numerosi bambini con famiglie costretti a passare sul marciapiede o nella viabilità ordinaria che hanno approfittato della stupenda giornata (di ieri) per fare una passeggiata in tranquillità. Oltre alla maleducazione la cosa ancora più sconcertante è che non si è visto neanche un vigile urbano. Non ho parole». E’ solo una delle diverse segnalazioni arrivate alla redazione di Cronache Fermane. Il pomo della discordia? Semplice: le auto parcheggiate sulla ciclabile. O meglio, su quella che a breve diventerà ufficialmente una ‘ciclabile’. Puntualizzazione doverosa proprio perché si gioca tra buonsenso e tempi tecnici. In effetti quella attualmente presente sul lungomare, con una striscia gialla a delimitarla, è l’area della carreggiata che a breve diventerà formalmente ciclabile. Ma con i lavori ancora in corso, di fatto ancora non lo è.

E a spiegare tutti i dettagli è direttamente l’assessore Andrea Di Virgilio: «In effetti la ciclabile non è ancora formalmente ultimata ma – le parole dell’assessore – serve sempre un pizzico di buonsenso (invito rivolto agli automobilisti che ci hanno parcheggiato e che continuano a farlo). Manca ancora, ad esempio, la colorazione blu. Al riguardo, inizieremo giovedì perché in questi giorni stiamo lavorando al ricongiungimento del tratto nord con Lido di Fermo, tra scarificazione e asfaltatura. Con il blu partiremo, dicevo, giovedì, e partiremo da nord mentre a sud procederemo con la segnaletica orizzontale. Insomma, per farla breve, sarà tutto pronto entro fine mese. A quel punto, no, non tollereremo più chi ci parcheggia sopra. Certo è che anche oggi, da sangiorgese, eticamente, mi dà fastidio vederci le auto».

Andrea Di Virgilio

E quindi il senso unico nord-sud sul lungomare, fino a via Cimarosa, scatterà con l’ultimazione della ciclabile: «Sì, crediamo proprio di sì. Contestualmente invertiremo la circolazione su viale della Vittoria. Io sono convinto che la circolazione la miglioreremo, anche sul fronte della sicurezza. E parlo di quella dei pedoni, dei ciclisti e anche degli automobilisti. Finalmente verrà rispettato anche il limite di 30 all’ora». Scelte politiche che, però, hanno ricevuto critiche sia dal punto di vista della progettazione (e ci sta, trattandosi proprio di visioni politiche), sia dal punto di vista dei tempi, a ridosso dell’estate (e questo ci sta un pò meno): «Vero – ammette Di Virgilio – ma io riconduco tutto a una visione della città, a una cultura della città. E’ un qualcosa che va oltre la mera logica del voto. Qualche nostro illustre avversario ha dichiarato che il lungomare dovrebbe essere una strada a scorrimento. Per me non è così. Per me è una strada turistica, in una città turistica. Parlo di una visione politica della città che rivendico e di cui vado orgoglioso». Si, ok. Ma la stagione estiva, turistica, è praticamente partita con la bella domenica di mare vissuta ieri in città. Con i parcheggi come la mettiamo? «Anche da questo punto di vista dobbiamo essere chiari: ne perdiamo complessivamente una novantina. Riapriremo l’area del porto con circa 300 parcheggi, contiamo di sfruttare anche l’area a nord, dalle parti del grattacielo, e stiamo valutando anche quella dietro all’ex ospedale. Stiamo anche lavorando con la Steat, per i mesi di luglio e agosto, a un servizio di bus navetta. La ciclabile sarà un enorme valore aggiunto per la città. E poi quando avremo anche il ponte verso Marina Palmense (Di Virgilio stima l’ultimazione entro fine 2022), i nostri chalet, il nostro commercio potrà accogliere decine di migliaia di persone».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page



1 commento

  1. 1
    Roberto Didu il 16 Maggio 2022 alle 16:55

    Con riferimento alle precisazioni fatte dall’assessore Di Virgilio in relazione alla cosiddetta “pista ciclabile” in corso di ultimazione, vorrei chiedere al predetto assessore con quale criterio nel tratto nord compreso tra la pineta e il ristorante Stella Adriatica sono state previste due file di parcheggi da entrambi i lati della strada lasciando libera per il transito dei veicoli una corsia molto stretta che pone a rischio di probabili incidenti soprattutto nel periodo estivo.
    Mi chiedo inoltre dove sosteranno i numerosi furgoni che riforniscono di viveri i ristoranti? Probabilmente davanti ai numerosi passi carrabili impedendo l’accesso degli utenti. Inoltre dove passeranno, le ambulanze che in estate transitano sul lungomare?
    Chiedo infine se sia possibile che per andare verso la parte sud della città gli abitanti siano costretti ad andare fino al sottopassaggio nei pressi del grattacielo. Non era forse meglio poter svoltare verso l’interno all’altezza della Colonia dopo la Stella Adriatica? Spero che il Comune preveda un assiduo controllo da parte della Polizia Municipale invece di limitarsi a fare le multe a chi non paga la sosta

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti