facebook twitter rss

Ecco il cartellone estivo di Petritoli, eventi per tutti i gusti: «Attrarre con tradizioni e cultura»

PETRITOLI - Il sindaco Pezzani ha presieduto la conferenza stampa di presentazione degli eventi: « Gli appuntamenti rappresentano gli eventi della vita di paese e indicano quanto una comunità sia dinamica, come riesce ad essere Petritoli per le tante associazioni presenti. Abbiamo messo il massimo, senza mai lesinare risorse alla cultura, per una stagione all'altezza del nostro paese»
Print Friendly, PDF & Email

di Serena Murri

Un cartellone estivo ricco di iniziative per mostrare Petritoli ai turisti. La programmazione estiva è stata presentata questa mattina presso la Sala Mostre, a fianco del teatro dell’Iride. Nel nutrito cartellone, alcune fra le date da segnalare: si parte questa sera con Tramonto di vino a Valmir; il 25 giugno cena romantica organizzata da tutti i Borghi più belli d’Italia; il 7 luglio il Baby Festival; il 9 e 10 luglio la Festa delle Cove; il 29 luglio Paolo Crepet; il 14 agosto la corsa ciclistica Balocco Paponi; il 20-21 agosto Festa della Madonna e la tradizionale corsa dei carrozzi; il 25 agosto Overcome Band a Moregnano; il 4 settembre quinta edizione de Il cibo come cultura; l’11 settembre Trentennale della Croce Arcobaleno, per concludere il 25 settembre con l’incontro con l’autore Marco Severini.

A tenere a battesimo il cartellone, fresco di stampa, c’era come sempre il sindaco Luca Pezzani che punta all’obiettivo di riportare gente all’interno del borgo: «La stagione estiva 2022 è frutto del lavoro dell’amministrazione. Gli appuntamenti di per sé rappresentano gli eventi della vita di paese e indicano quanto una comunità sia dinamica, come riesce ad essere Petritoli per le tante associazioni presenti. Abbiamo messo il massimo, senza mai lesinare risorse alla cultura, per una stagione all’altezza del nostro paese. Quest’anno abbiamo ideato una brochure che coniuga turismo, cultura ed eventi per aiutare le attività commerciali del paese indicando anche le bellezze da visitare contestualmente agli eventi da qui a settembre. È la prima stagione che facciamo all’insegna dei Borghi più belli d’Italia. Inoltre, siamo Wedding destination accogliendo più di 1000 turisti all’anno».

Ci si aspetta molto dalla programmazione, non tanto come riscontro agli eventi quanto come numero di persone. «Questa è tutta la nostra cultura – ha spiegato la consigliera con delega alla cultura, appunto, Daniela De Carolis – con le associazioni del territorio per diversificare le proposte. Cerchiamo di accontentare tutti, dall’evento più classico come la Suonata di violino e piano del 22 luglio al parco della Rimembranza, accompagnato dall’intervento di una docente che spiegherà che la vita senza musica sarebbe un errore. Vogliamo essere punto strategico e faro per l’entroterra con proposte accattivanti, come la mostra fotografica in concomitanza con la Festa delle cove. Così come i grandi personaggi, come Paolo Crepet il 29 luglio, ci permettono di accogliere pubblico da fuori provincia».

Assieme a questi eventi, ci sono quelli organizzati dalle associazioni, come ha ricordato la consigliera con delega all’associazionismo, Pamela Barelli: «Partiamo questa sera con Tramonto divino, a Valmir dove il centro famiglie ha organizzato l’aperitivo in campagna con la presentazione dei negozi del luogo. Si continua con la Festa delle cove, a cura della Pro Loco e con la novità di Pizza e birra a Valmir con la selezione di Miss Italia e Senior festival. Poi con l’iniziativa Paella e Sangria. Senza dimenticare il ritorno della ‘sporbatura’ nel centro storico, dall’11 al 13 agosto».

Maria Laura Flocco, presidente della Pro loco, cura la Festa delle Cove che quest’anno prevede la permanenza dei carri all’interno del borgo: «La festa della tradizione in cui il futuro si aggancia al passato per il racconto di un momento di vita contadina, dalla semina alla raccolta del grano. Quest’anno abbiamo riesumato i ballerini di saltarello, fra i quali ci saranno anche bambini stranieri. Poi stand col cibo di una volta ed i ‘moccolotti de lo vatte’».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti