facebook twitter rss

Premio ‘Otello Sarzi’: vincono gli spettacoli ‘La Regina della Neve’ e ‘Gianduja e la farina magica’

MONTEGRANARO - Gli organizzatori: ««Ricordiamo che questo progetto, insieme alla “Festa Nazionale di Utopia” tenutosi a Torre di Palme di Fermo il 16-17-18 giugno, ha ufficialmente aperto l'edizione 2022 di Marameo Marche»
Print Friendly, PDF & Email

Si è conclusa ieri, martedì 21 giugno, a Montegranaro, la 28esima edizione del premio nazionale ‘Otello Sarzi’, da anni oramai abbinato al Veregra Children, progetto dedicato ai più piccoli dal Veregra Street Festival, manifestazione che da oltre vent’anni accende le vie e le piazze del centro marchigiano.

Veregra Children ha fatto registrare quest’anno un affluenza di pubblico come mai si era vista, uno scatto che ha visto tutti gli spazi riempirsi di bambini e famiglie, già dal primo appuntamento delle ore 17,30 fino al massimo delle presenza registrate in prima serata, ore 21,30. Una risposta importante, perchè quella con il pubblico è, e resta sempre, la verifica più importante, il momento in cui ciò che si è disegnato sulla carta diventa realtà e allora tutto può accadere. La soddisfazione è grande, prima di tutto da parte del sindaco Endrio Ubaldi che ha seguito tutte le giornate, poi dall’Assessore alla Cultura, Monia Marinozzi, al suo primo incontro con questa manifestazione, come pure della nuova dirigente dell’Ufficio Cultura, Alessandra Levandesi, del direttore artistico del “Veregra Street” Francesco Marilungo e ovviamente da parte di Marco Renzi, direttore artistico del Premio Sarzi e del Veregra Children.

Una tre giorni il cui successo è sotto gli occhi di tutti, con immagini che hanno rimbalzato nei vari social e che hanno testimoniato di una risposta davvero importante.

Dodici le compagnie che si sono alternate nei vari spazi di spettacolo, provenienti da diverse parte d’Italia e immerse in un clima di incontri con altri colleghi, di discussioni, proficui scambi di opinioni e momenti di crescita, un Premio quello di Montegranaro che mantiene il suo primato di più longeva manifestazione in Italia di questo genere, che resiste al tempo che passa e ai tanti tentativi di imitazione che pur ci sono stati.

Una giuria qualificatissima ha poi assegnato i due riconoscimenti previsti, quello alla migliore giovane compagnie e quello al migliori spettacolo di Teatro di Figura, genere questo particolarmente caro ad Otello Sarzi di cui quest’anno si festeggia il centenario della nascita (1922-2022).

 

La Giuria si è così espressa:

SEZIONE GIOVANI COMPAGNIE

il Premio va allo spettacolo

“LA REGINA DELLA NEVE”

 

presentato dalla compagnia TEATRO METROPOPOLARE (Prato)

Con la seguente motivazione: Per l’originale rivisitazione della celebre storia di H.C.Andersen, con una trasposizione formalmente ineccepibile, unitamente all’energia scenica profusa dall’interprete, empatica e capace di catturare l’attenzione dei bambini.

SEZIONE TEATRO DI FIGURA

il Premio va allo spettacolo

 

“GIANDUJA E LA FARINA MAGICA”

 

presentato dalla compagnia MARIONETTE GRILLI (Torino) 

Con la seguente motivazione: Il classico Gianduja che appassiona e avvince il pubblico di tutte le età, rivive magistralmente nella baracca dei Grilli, riuscendo, attraverso la tradizione, ad attrarre la contemporaneità.

 

 

Hanno fatto parte della Giuria:

ISABELLE ROTH Famiglia Sarzi. Operatrice Culturale, burattinaia.

 

MARCO RENZI Autore, attore, regista di teatro. Fondatore, insieme ad Otello Sarzi, dell’omonimo Premio.

 

RENATA REBESCHINI Direttrice “Teatro Ragazzi G.Calendoli Onlus”, direttore artistico del Festival Nazionale del Teatro per i Ragazzi di Padova.

 

MASSIMO BERTONI Direttore generale del Teatro Evento di Vignola (MO).

 

FLAVIA VALOPPI Attrice, autrice, regista di teatro del Florian Metateatro di Pescara.

 

DANIELA NICOSIA Autrice, regista e direttrice artistica del TIB Teatro di Belluno.

 

«Ricordiamo che questo progetto, insieme alla “Festa Nazionale di Utopia” tenutosi a Torre di Palme di Fermo il 16-17-18 giugno, ha ufficialmente aperto l’edizione 2022 di Marameo Marche, un festival che – concludono dall’organizzazione – continuerà fino alla fine di agosto, toccando tanti altri Comuni come San Ginesio, l’Unione Montana Monti Azzurri, Morrovalle, Civitanova Marche, Montegiorgio, Fermo, Porto San Giorgio, Montefiore dell’Aso, Unione Comuni Vallata del Tronto, per 66 appuntamenti di spettacolo, tutti ad ingresso libero. La rete Marameo Festival, con le sue 5 Regioni, 41 Comuni aderenti, 150 spettacoli, oltre a laboratori, incontri, mostre, eventi, è la più grande festa del teatro per i ragazzi oggi in Italia. www.marameofestival.it.Ricordiamo infine che da giovedì 23 a domenica 26 giugno le vie e le piazze di Montegranaro si accenderanno con la 24esima edizione del Veregra Street, festival internazionale delle arti di strada.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti