facebook twitter rss

Pista ciclabile, critiche ‘in crescendo’ di Calcinaro a Lipu e Interlenghi: «Mi preoccupa la visione di città di alcune forze politiche» (Ascolta la notizia)

FERMO - Il primo cittadino replica alle critiche dell'associazione ambientalista e al capogruppo di opposizione: «La Lipu ha in mente il solo lato ambientalistico e critica ogni minimo lavoro pur non avendo evitato l'asfalto per la strada o avendo puntato i lampioni solo sulla ciclabile. Nella loro ottica poco importa dello sviluppo di un importante quartiere che chiedeva da decenni una riqualificazione minima della costa o lo sviluppo della vocazione turistica dell'area. Ma che queste considerazioni non vengano nemmeno prese in considerazione da un consigliere di opposizione, peraltro già candidato sindaco un pò mi preoccupa»
Print Friendly, PDF & Email

 

Il sindaco Calcinaro

di Giorgio Fedeli

E’ botta e risposta al vetriolo sulla pista ciclabile di Marina Palmense tra Lipu, Interlenghi e Calcinaro. Dunque il tema non fa discutere solo a Porto San Giorgio dove la corsia ciclabile è arrivata addirittura ad essere pomo della discordia nella sfida elettorale che ha visto confrontarsi i candidati sindaci Francesco Gramegna e Valerio Vesprini. L’infrastruttura fa discutere anche la politica fermana. Nei giorni scorsi, infatti, la Lipu ha criticato i lampioni istallati lungo la pista fermana. E ieri ad affondare il colpo è stato il capogruppo di Fermo Capoluogo, Renzo Interlenghi con critiche velenose nei confronti dell’amministrazione guidata dal sindaco Paolo Calcinaro che, però, a quanto pare, proprio non ci sta a subire supinamente gli strali che arrivano dall’opposizione. E così il primo cittadino, dopo una velata critica alla Lipu, dal fioretto passa alla sciabola contro il capogruppo di opposizione: «Mi preoccupa per la visione di città che verrà proposta ai fermani da alcune, e sottolineo alcune, forze politiche tra tre anni. Di nuovo una Fermo paralizzata? Del dubbio, del “no” o delle non scelte?».

Ascolta la notizia:

La Lipu, si diceva, ha sollevato la questione: «Il Comune purtroppo, un mattone alla volta, sta piano piano buttando a mare tutti gli accordi, tutte le parole, tutti i piccoli passi fatti insieme alle associazioni negli ultimi mesi e anni sul fronte della salvaguardia ambientale di quei pezzi di territorio su cui vale la pena investire coscienza e know how ecologici e si sta rimangiando tutto». Un tema su cui Interlenghi non ha esitato ad intervenire senza mezze parole: «Sembra di capire che l’Amministrazione comunale di Fermo abbia deciso, in spregio alle richieste degli ambientalisti, di “snaturalizzare” nel vero senso della parola l’area naturale di Marina Palmense». E ancora: «Facciamola finita, fermiamo questa amministrazione prima che faccia danni ulteriori e invito le associazioni ambientaliste, il Movimento 5 Stelle, le forze politiche di sinistra, anche quelle che non siedono in Consiglio Comunale, a una mobilitazione continua per proteggere la città di Fermo dagli scempi urbanistici».

«Pur non condividendola minimamente posso anche comprendere l’ottica della polemica della locale Lipu sul nuovo, e primo, lungomare a Marina Palmense: la Lipu – le parole di Calcinaro – ha in mente il solo lato ambientalistico e critica ogni minimo lavoro pur non avendo evitato l’asfalto per la strada o avendo puntato i lampioni solo sulla ciclabile. Nella loro ottica poco importa dello sviluppo di un importante quartiere che chiedeva da decenni una riqualificazione minima della costa o lo sviluppo della vocazione turistica dell’area. Ma che queste considerazioni non vengano nemmeno prese in considerazione da un consigliere di opposizione, peraltro già candidato sindaco – l’affondo di Calcinaro – un pò mi preoccupa. E mi preoccupa per la visione di città che verrà proposta ai fermani da alcune, e sottolineo alcune, forze politiche tra tre anni. Di nuovo una Fermo paralizzata? Del dubbio, del “no” o delle non scelte?».

«Marina Palmense rischia di non essere più un’oasi naturalistica» Interlenghi chiama alla mobilitazione

«No ai lampioni davanti all’area naturalistica lungo la ciclabile», la Lipu sulle barricate


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti