facebook twitter rss

Admo, Aido e Avis del Fermano insieme per diffondere la cultura del dono

ALTIDONA/CAMPOFILONE – Un week end all’insegna della solidarietà tra sport e musica per diffondere la cultura del dono. Le tre associazioni di volontariato del Fermano hanno collaborato organizzando iniziative che hanno coinvolto giovani e meno giovani con l’obiettivo della sensibilizzazione al dono.
Print Friendly, PDF & Email

di Francesca Maria Mori

Si è svolto ieri pomeriggio a Marina di Campofilone il 1° torneo di Calcio Balilla umano, un’iniziativa di solidarietà che ha visto la collaborazione di Admo Colline Fermane, Aido Marche ed Avis provinciale di Fermo. Il torneo si è svolto presso lo chalet Lido Oltremare con la partecipazione della Nazionale “Life – Ritorno alla vita”. La giornata ha visto una grandissima partecipazione di giovani con ben 14 squadre da 6 giocatori ciascuna.

L’iniziativa è rientrata nel circuito di “Un tiro per la vita” con lo slogan “1 su 100.000 a salvare una vita potresti essere tu”. Gli incontri si sono svolti all’interno di un gonfiabile allestito con le stesse modalità del calcio Balilla. L’evento sportivo ha riscosso entusiasmo sia per il divertimento che per lo scopo benefico. Diffondere la cultura del dono è, da sempre, infatti la priorità delle tre associazioni coinvolte: Admo, Aido e Avis.

I vincitori sono stati premiati con una cena offerta dallo Chalet Lido Oltremare, pizze offerte dallo chalet “Sudomagodo”, coppe gelato offerte dalla gelateria “Punto gelato” e un premio di consolazione 6 bottiglie di vino della cantina “Centanni” per tutte le squadre partecipanti.

La sera prima, sabato 30 luglio, l’Admo “Colline Fermane” era stata impegnata in un’altra lodevole iniziativa ad Altidona in cui musica, letteratura e dono si sono unite per dar vita ad un concerto che ha visto la collaborazione dell’Accademia musicale Malibran con testimonianze di associati Admo e letture tratte dal romanzo “Il donatore di musica” di Marco Marziali.

Al termine della serata sono state vendute alcune copie del romanzo il cui ricavato sarà devoluto all’ADMO fermana impegnata ad aumentare il numero degli iscritti al Registro dei donatori di midollo osseo proprio attraverso l’organizzazione di attività ed eventi di sensibilizzazione come questi del fine settimana appena trascorso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti