facebook twitter rss

Alla scuola primaria Ponte Ete parte il progetto “Musica maestro!”

Print Friendly, PDF & Email

(clicca sulla locandina per ingrandirla)

Alla scuola primaria Ponte Ete parte il progetto “Musica maestro!”.

“Ogni studente suona il suo strumento, non c’è niente da fare. La cosa difficile è conoscere bene i nostri musicisti e trovare l’armonia. Una buona classe non è un reggimento che marcia al passo, è un’orchestra che prova la stessa sinfonia.” (Daniel Pennac).

Con questi presupposti, nel corrente anno scolastico, la scuola primaria Ponte Ete di Fermo, in collaborazione con il Conservatorio Pergolesi e con il prezioso supporto della dirigente scolastica Maria Teresa Barisio, promuove un nuovo interessante progetto dal titolo “Musica maestro!”. L’iniziativa entrerà nel vivo nel corso di questo mese con l’obiettivo di offrire ai bambini l’opportunità di approfondire le nozioni musicali, attraverso un percorso parallelo e alternativo a quello didattico, con attività stimolanti e innovative.

Tutte le settimane, in orario curricolare e in compresenza con le insegnanti di classe, gli alunni avranno l’occasione di partecipare a lezioni tenute da “musicisti veri”, gli allievi del Conservatorio di Fermo.

Attraverso il linguaggio corporeo, le note, la lunghezza e l’altezza dei suoni, la matematica segreta che sostiene armonie e melodie, i bambini scopriranno la bellezza e la poesia dell’universo musicale.

«La nostra scuola, da sempre attenta alla coesione, al senso di appartenenza, alla collaborazione e al rispetto delle diversità – spiegano proprio dalla ‘Ponte Ete’ – può trovare nella musica un ulteriore strumento per raggiungere un’inclusione reale e concreta. Al termine di questo percorso, (giugno 2023) i nostri musicisti in erba si esibiranno in una performance finale e allora…“Musica maestro!”. Un sentito ringraziamento va alla nostra dirigente, Maria Teresa Barisio, al direttore del Conservatorio “Pergolesi” di Fermo, Nicola Verzina, alla docente di Didattica della musica, maestro Chiara Pacini, a tutti i docenti e gli allievi del Conservatorio per questa grande opportunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti