Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Sicurezza stradale e dislessia: a Radio Fm1 l’intervista ad Andrea Onori di Scuola Guida Car (Video)

FERMO - Questa mattina sulle frequenze di Radio FM1, in compagnia del vicesegretario nazionale di Unasca (Unione Nazionale Autoscuole e Studi Consulenza Automobilistica) si è parlato di sicurezza stradale e dislessia: cosa deve fare un istruttore e come formare il futuro guidatore
Andrea Onori ai microfoni di Radio FM1

 

Questa mattina ai microfoni di Radio FM1 si è parlato di sicurezza stradale e dislessia. In studio, ospite di Alessandro Luzi, il vice segretario nazionale di Unasca (Unione Nazionale Autoscuole e Studi Consulenza Automobilistica) e responsabile della mobilità sostenibile, Andrea Onori, nonché massimo esponente della Scuola Guida Car.

Onori ha puntato il focus su due problematiche, troppo spesso sottovalutate nella formazione dalle scuole guida, quali la dislessia e la discalculia. «Non sono patologie, bensì dei disturbi che caratterizzano gli individui, come ad esempio la miopia o l’astigmatismo – ha puntualizzato – Pertanto è una necessità di supporto del futuro conducente e un’attenzione particolare da parte della Scuola Guida per far sì che coloro che hanno questa problematica riescano ad affrontare corsi di formazione ed esami senza ulteriori criticità».

Ed a tal fine, il vicesegretario nazionale di Unasca è entrato nel vivo dell’argomento: «L’obiettivo di un’autoscuola capace non è quello unico di dare un documento di guida, bensì supportare il fanciullo in un percorso formativo e di approfondimento che deve avere come esito una competenza e una capacità per far sì che in strada si conduca il veicolo in sicurezza». Il futuro conducente che presenta il disturbo della dislessia ha necessità ed il diritto di avere strumenti compensativi ben precisi che gli permettano di comprendere bene l’argomento che si sta affrontando e quindi raggiungere quella capacità di mobilità personale e sostenibile che permetta inoltre di arrivare a scemare sempre più il dato dei morti sulle strade (2875 lo scorso anno contro gli oltre 11mila degli anni ’80). Un tragico numero che sta diminuendo non solo grazie all’evoluzione della tecnologia ma anche, e soprattutto, grazie alla formazione dei conducenti: questo è il ruolo principale dell’autoscuola».

Andrea Onori

«Unasca ha sollecitato gli insegnanti a evolvere le proprie competenze sulla dislessia anche con dei corsi specifici realizzati in collaborazione con la Aid (associazione italiana dislessia). Durante quella formazione – aggiunge Onori – abbiamo imparato molte nozioni e tecniche efficaci per seguire nel migliore dei modi l’insegnamento verso chi è dislessico ma anche verso chi ha problemi di discalculia». Un ausilio importante è il supporto audio da utilizzare durante la formazione in aula e negli esami quiz. Uno strumento che si può ottenere con la massima semplicità: «Se un individuo è affetto da dislessia, può comunicarlo al medico certificatore dei suoi requisiti psicofisici alla guida, attraverso una certificazione specifica, che gli permetterà di essere abilitato ad avere (se vorrà) un supporto audio, oltre che svolgere l’esame in un tempo esteso che passa da 20 a 40 minuti». Uno strumento integrativo e altresì innovativo che non richiede alcuna spesa aggiuntiva o domanda specifica da rivolgere alla motorizzazione competente. «Un’autoscuola valida e attenta, oggi deve essere obbligatoriamente organizzata e competente per supportare anche chi ha queste problematiche» ha concluso Onori.

 

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito di Scuola Guida Car (clicca qui) oppure visitare una delle numerose sedi site a Fermo (viale Medaglie D’Oro 33), Porto Sant’Elpidio (piazza Giuseppe Garibaldi 46), Porto San Giorgio (via Montello 5), Monte Urano (Via Garda 8, zona Triangolo), Montegranaro (via Fermana Nord 58/a) e Civitanova Marche (Via Saragat 23, zona Fontespina). 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti