facebook twitter rss

Accoltella un connazionale alla gamba: ucraino denunciato, i carabinieri trovano anche la lama insanguinata (Ascolta la notizia)

ALTIDONA - I militari intanto hanno rintracciato l’aggressore all’interno di una unità abitativa della struttura ricettiva, dove a seguito di perquisizione hanno rinvenuto un coltello a serramanico con lama di cinque centimetri, ed un secondo coltello ancora intriso di sangue, con lama di 10 centimetri. Le armi sono state sequestrate e l’uomo denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate e per porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere
Print Friendly, PDF & Email

di redazione CF

Non “bastava” il fatto di sangue avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri a Porto San Giorgio, dove due giovani di origini nordafricane sono stati ricoverati al Pronto soccorso con delle ferite da arma da taglio al collo e al viso. Nella serata di ieri, ad Altidona, infatti, i militari della locale Stazione Carabinieri hanno denunciato per i reati lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere, un ucraino di circa 40 anni, domiciliato presso una struttura turistica.

Ascolta la notizia:

In particolare i militari, impegnati in servizio di perlustrazione sono stati attivati dalla Centrale Operativa di Fermo perché poco prima alcuni utenti avevano allertato il 112 per una violenta lite in corso tra due stranieri (entrambi ucraini). Giunti immediatamente sul posto insieme ai rinforzi inviati da Fermo, i militari hanno constatato che un ucraino di circa 40 anni, domiciliato presso la struttura, era stato ferito dal connazionale denunciato.

La vittima aveva subìto alcuni fendenti a una coscia, inferti con un coltello, al termine di un alterco generatosi per futili motivi, tra i due soggetti, entrambi in stato di alterazione psicofisica da abuso di bevande alcoliche. A causa delle lesioni riportate il ferito è stato trasportato presso l’ospedale di Fermo, cosciente e non in pericolo vita, giudicato con prognosi di quindici giorni.

I militari intanto hanno rintracciato l’aggressore all’interno di una unità abitativa della struttura ricettiva, dove a seguito di perquisizione hanno rinvenuto un coltello a serramanico con lama di cinque centimetri, ed un secondo coltello ancora intriso di sangue, con lama di 10 centimetri. Le armi sono state sequestrate e l’uomo denunciato all’autorità giudiziaria per lesioni personali aggravate e per porto ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere.

 

Paura in centro: ferite da arma da taglio per due giovani. Arrivano Croce azzurra e carabinieri


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti