facebook twitter rss

Maggio fa sorridere la Fermana: Torres sconfitta 1-0

SERIE C - I gialloblu sbloccano il match al 30' del secondo tempo con l'esterno d'attacco classe 2002. Decisiva la mossa di Protti che aveva inserito Pinzi, autore dell'assist, pochi minuti prima. Negli ultimi istanti, super Nardi con due super parate e l'arbitro annulla la rete dell'eventuale pareggio di Luppi per fuorigioco

di Matteo Malaspina

FERMO – Dopo le due sconfitte consecutive contro la Reggiana e a Pontedera, la Fermana aveva bisogno di riscattarsi e così è stato. È bastato un gol, al 30′ del secondo tempo, di Maggio per portare a casa tre punti decisivi e allontanarsi dalla zona calda della classifica. L’esterno canarino è stato bravo a sfruttare una triangolazione con Pinzi, entrato pochi minuti prima, e a concludere a rete battendo l’estremo difensore della Torres Salvato. Finale thriller con Nardi che salva il risultato e la Torres che si vede annullare una rete per fuorigioco all’ultimo secondo. Ottima partita giocata dagli uomini di Protti, sempre propositivi e vicini al gol in diverse occasioni. Remissivi invece gli ospiti, venuti a Fermo per portare via un punto ma che ritornano in Sardegna con una pesante sconfitta.

 

IL TABELLINO

FERMANA 1 (4-3-3): Nardi; Gkertsos (43′ s.t. De Nuzzo), Parodi, Pellizzari, Carosso; Romeo (29′ s.t. Nannelli), Scorza (34′ s.t. Graziano), Misuraca; Maggio (43′ s.t. Eleuteri), Bunino, Fischnaller (29′ s.t. Pinzi). A disposizione: Borghetto, Vaccarezza, Luciani, Spedalieri, Cardinali, Diouane, Vessella, Lorenzoni, Grassi, Ronci. All. Stefano Protti

TORRES 0 (4-4-2): Salvato; Ferrante (33′ s.t. Lombardo), Antonelli, Dametto, Pinna R.; Liviero, Lora (1′ s.t. Pinna S.), Bonavolontà (38′ s.t. Sorgente), Masala (33′ s.t. Gianola); Diakite, Scappini (18′ s.t. Luppi). A disposizione: Garau, Suciu, Lisai, Tesio, Teyou, Carminati, Carboni. All. Alfonso Greco

ARBITRO: Samuele Andreano di Prato

RETI: Maggio 30′ s.t.

NOTE: Spettatori: 1000. Ammoniti: Romeo, Lora, Maggio, Antonelli, Masala, Pinna R., Eleuteri, Dametto. Espulsi: Salvato. Corner: 2-1. Recupero: p.t. +2, s.t. +7 . All’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per la scomparsa di Sinisa Mihaijlovic

 

LA CRONACA

Costretto a rinunciare a Giandonato per squalifica, Protti ripropone dal primo minuto Scorza nel ruolo di mediano. Si rivede tra gli undici titolari anche la punta Bunino e Pellizzari che ha scontato la giornata di squalifica dopo il rosso rimediato contro la Reggiana.

La prima conclusione della gara è per la Torres al 8′ minuto con Scappini che sfrutta uno scivolone a centrocampo di Scorza e tira da 25 metri ma la palla finisce alta. Un minuto più tardi arriva la risposta dei gialloblu con Maggio ma Salvato si distende e la mette in corner.

La Fermana fa la partita mentre i sardi si difendono con ordine. Funziona bene la catena di sinistra canarina con Carosso e Fischnaller ispirati, così come Scorza bravo a recuperare palloni e ad impostare. È lo stesso attaccante bolzanino ad andare al tiro al 28′ ma la parata del portiere della Torres è facile. Succede poco nel primo tempo e le squadre vanno negli spogliatoi con il punteggio inchiodato sullo 0-0.

Al 2′ minuto della seconda frazione la Fermana ha un’occasione ghiotta da calcio da fermo al limite dell’area ma Maggio la spreca tirando alto. Vicini al gol gli uomini di Protti al 8′ con una conclusione di Romeo a botta sicura ma la difesa fa muro. Un minuto più tardi Scappini di testa sfiora il palo.

La palla migliore fino a questo momento ce l’ha sui piedi Maggio al 11′. Il 27 gialloblu supera in slalom due avversari e calcia sul secondo palo ma finisce sopra la traversa di pochissimo.

Al 17′ Fischnaller viene liberato davanti la porta di Salvato da una palla di prima di Maggio ma l’attaccante canarino cicca la conclusione. Ma la palla gol arriva anche per la Torres al 21′ con un inserimento di Diakit: bravissimo Nardi in uscita a chiudere lo specchio.

Al 30′ si sblocca il match. Maggio triangola con Pinzi al limiti dell’area e si ritrova a tu per tu con il portiere: tiro che passa sotto le gambe dell’estremo difensore sardo e Fermana si porta in vantaggio.

I gialloblu a questo punto provano a gestire il vantaggio ma la Torres al 51′ ha una grandissima occasione con Diakite: Nardi si supera con una super parata aiutato dalla traversa. Sul corner successivo, mischione in area con l’estremo difensore gialloblu che fa due super parate ma alla fine capitola sulla conclusione di Luppi che trova la rete del pareggio. Ma la gioia dura poco perché il guardialinee alza la bandierina e segnala il fuorigioco. Gol annullato, Torres che protesta (espulso il portiere Salvato) e il direttore Andreano che sancisce la fine del match.

 

LE INTERVISTE

«Buona prestazione, una partita giocata sopra le righe con la ”cazzimma” giusta. Abbiamo messo grossa intensità e per la mole di gioco creata potevamo concludere di più ed essere più efficaci. Dobbiamo migliorare nella gestione della palla nel finale delle partite e questo fa parte del percorso di crescita di una squadra giovane come la nostra – commenta mister Protti a termine del match -. Chiudiamo il girone d’andata con 20 punti, recriminando qualcosina. Vuol dire che abbiamo fatto un capolavoro».

«Questi sono tre punti importantissimi. Era fondamentale ripartire dopo la sconfitta di Pontedera e siamo stati bravi – dice Manuel Fischnaller -. Oggi siamo stati aggressivi, abbiamo pressato alto e creato molto in contropiede ma ci è mancato l’ultimo passaggio. Stiamo facendo un buon campionato anche se qualche punto ci manca. Abbiamo fatto capire a tutti che la Fermana c’è e ha voglia di salvarsi. Questa vittoria ci fa bene e ci da entusiasmo».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti