Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Ospedale, scontro Baldelli-Cesetti. L’assessore: «Il Pd lo aveva sottostimato. Senza di noi rischiava di essere un’incompiuta»

FERMO - Il delegato regionale alle Infrastrutture e all’Edilizia ospedaliera: «Completare l’opera è importante almeno quanto idearla. Più che le medaglie a noi interessa garantire i benefici ai cittadini del Fermano»

Francesco Baldelli

«Livore, scompostezza e mancanza di stile. È il mantra targato Pd, a cui siamo soliti assistere in tutte le salse da quando un partito, oramai allo sbando, s’impegna a vivacchiare distinguendosi in una serie di bufale e fake news da fare impallidire qualsiasi hater da social».

È il commento dell’assessore alle Infrastrutture e all’Edilizia ospedaliera Francesco Baldelli alle dichiarazioni del consigliere di minoranza Cesetti, intervenuto sull’ospedale che la giunta Acquaroli sta completando a Campiglione di Fermo, una struttura molto attesa dai cittadini fermani, insieme a quella di Amandola.

«Stupisce – continua l’assessore Baldelli – che tutto questo miscuglio animoso di sentimenti disfattisti e negativi provenga da chi, come il consigliere di minoranza Cesetti, abbia profuso in passato un grande impegno nel portare a casa un’infrastruttura come quella che andrà a sostituire il vecchio ‘Murri’. Al grande merito di aver destinato risorse pari a circa 100 milioni di euro in due tranche, non corrisponde oggi un adeguato riconoscimento alla giunta Acquaroli per aver destinato altre risorse fondamentali per il completamento dell’opera. Mi permetto di scomodare Shakespeare, quando scrisse che la ‘reputazione si guadagni spesso senza merito e si perda senza colpa’».

E ancora: «Più che esigere medaglie al petto, il consigliere Cesetti avrebbe potuto elargire encomi a chi scarica a terra risorse e progetti essenziali per i marchigiani. Alla stessa stregua di altri casi, primo fra tutti l’impegno della giunta Acquaroli di destinare risorse alla formazione dei medici, professionisti che oggi è difficile reperire a causa di un grave errore di programmazione da parte di chi doveva prevedere per tempo il gigantesco deficit di personale medico».

«Sull’ospedale di Fermo – continua l’assessore – ci siamo impegnati fin da subito a dare una risposta rapida ed efficace all’aumento dei costi delle materie prime, all’adeguamento ai nuovi manuali di accreditamento delle strutture ospedaliere e alla risoluzione di diverse problematiche via via emerse, una vera corsa ad ostacoli che avrebbe candidato l’ospedale di Fermo a far parte della nutrita schiera di incompiute d’Italia. L’atteggiamento del consigliere Cesetti, quindi, ricorda un po’ quel bambino dispettoso che, per capriccio, si porta a casa il pallone per non far giocare gli altri. Eppure ritengo che egli sia una persona abile a ‘far di conto’, non foss’altro per esser stato assessore al Bilancio di una giunta regionale, quella di Ceriscioli, che ha avuto, come dice con una punta di nostalgia, ‘l’onere e l’onore di far parte’».

Continua l’assessore Baldelli: «Il suo ragionamento sarebbe corretto se, e solo se, non muovesse da un postulato sbagliato: il costo di realizzazione dell’opera prevista a Campiglione di Fermo non è più quello sottostimato dalla precedente «giunta, ma è incrementato quasi del 40%, un aumento che non dipende solo dall’aumento del prezzo dei materiali, ma dalla necessità di adeguare la struttura alle nuove normative varate con l’emergenza pandemica e i nuovi manuali di accreditamento per le strutture sanitarie. Si tratta soprattutto di sdoppiamento dei percorsi, oltre all’esigenza di superare, con le migliori soluzioni tecniche possibili, problematiche emerse nel corso dei lavori, che ci hanno indotto a mettere a disposizione 11 milioni di euro per finanziare la quarta perizia di variante approvata in questi giorni, e ulteriori fondi già previsti nell’assestamento del Bilancio 2022, per la copertura della quinta perizia di variante in corso di redazione, per un totale di quasi 40 milioni di euro aggiuntivi».

“Il far di conto – conclude l’assessore Baldelli – è una dote rara, ma non può essere un’arma per mistificare una realtà che è sotto gli occhi di tutti e che non deve impedirci di raggiungere un obiettivo ambizioso: completare un’opera tanto attesa per far sì che non rimanga un’incompiuta a cui i governi targati Pd ci ha spesso abituati in passato, somministrandoci il frutto avvelenato della miopia e della mancanza di un’adeguata programmazione per avviare una sana politica infrastrutturale a favore dell’edilizia sanitaria e ospedaliera delle Marche».

 

Ospedale di Fermo, Cesetti: «Sulle cifre stanziate l’assessore Baldelli mente, da loro solo briciole»


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti