facebook twitter rss

Standing ovation per il tradizionale Concerto natalizio della Corale di Porto Sant’Elpidio

PORTO SANT'ELPIDIO - Chiesa gremita e pubblico sempre molto attento e concentrato in una serata all’insegna della buona musica e dell’amicizia

 

 

Un grande progetto con il coinvolgimento di due cori marchigiani, un coro di voci bianche, un’orchestra d’archi e due direttori. Un grande concerto quello del 26 dicembre presso la Chiesa della Santissima Annunziata a Porto Sant’Elpidio per i festeggiamenti di tanti anniversari: i 20 anni dalla fondazione della Corale Polifonica “Città di Porto Sant’Elpidio” diretta dal Maestro Sauro Argalia, i 25 anni della Corale “Piero Giorgi” di Montecassiano diretta dal Maestro Augusto Cingolani, i 10 anni del Coro “Le Voci dell’Unìsono” della direttrice Maestra Laura Pennesi, che si vanno ad aggiungere ai 70 anni della Città di Porto Sant’Elpidio, con tutta l’Amministrazione Comunale presente per l’occasione. Un progetto nato la scorsa estate grazie dall’amicizia che lega i direttori Sauro Argalia e Augusto Cingolani che hanno pensato un evento da condividere insieme.

«L’occasione è stata creata con lo studio della Missa Brevis per coro e orchestra scritta dal compositore olandese Jacob de Haan, commissionata dal Consiglio dipartimentale per la Musica e la Cultura dell’Alta Alsazia in celebrazione del millenario della nascita di Papa Leone IX – ha spiegato il Maestro Sauro Argalia -. L’esecuzione dei movimenti della messa: Kyrie, Gloria, Credo, Sanctus, Benedictus e Agnus Dei, è avvenuta nel silenzio generale in un clima di grande partecipazione e coinvolgimento da parte del numeroso pubblico presente».

I cori si sono esibiti dapprima singolarmente per poi riunirsi nella parte finale del concerto. Sono state eseguite pagine dei seguenti autori: J.Schnabel,  A.Adam, G.F.Haendel, R.Ortolani, E.Morricone e A.Vivaldi, oltre ad una rivisitazione in chiave moderna del celebre Adeste Fideles, da me riarrangiato per coro e orchestra d’archi, rispettando il testo in latino del celebre canto natalizio. Chiesa gremita e pubblico sempre molto attento e concentrato in una serata all’insegna della buona musica e dell’amicizia; l’unione di gruppi che nella normalità lavorano individualmente e che per una circostanza decidono di mettere da parte la propria identità per un progetto e per un sentire comune è la cosa più bella ed appagante che si possa realizzare, l’unione come elemento di arricchimento e non di disgregazione.

La musica ha da sempre un ruolo importantissimo all’interno dell’atmosfera natalizia e da 19 anni la Corale, giunta al ventesimo anno di attività, sa declinare questa propensione con estro e professionalità, regalando emozioni ai presenti con una serie di brani che rappresentano una vera strenna natalizia per la città. Ed è stato con entusiasmo, commozione e partecipazione che tanti cittadini sono accorsi presso la Chiesa della SS. Annunziata, location ideale per un momento solenne entrato nella natalizia tradizione di Porto Sant’Elpidio.

Un appuntamento molto sentito da tutti, quello con il tradizionale concerto, al quale l’amministrazione comunale non ha fatto mancare neppure quest’anno la propria presenza, a cominciare dal Sindaco Nazareno Franchellucci, circondato da numerosi amministratori e consiglieri comunali , oltre che dai membri della Giunta, tra i quali le Assessore al Turismo Emanuela Ferracuti e ai Grandi Eventi Patrizia Canzonetta:

«Il concerto di Natale rappresenta uno dei momenti più attesi per tutta la città – ha detto l’Assessore Canzonetta -. Quest’anno è la degna conclusione dei festeggiamenti per i 70 anni di Porto Sant’Elpidio. Come già detto in conferenza stampa è doveroso ringraziare musicisti, coristi e tutti coloro che girano intorno all’attività della Corale che non si è mai fermata, se non nelle esibizioni, nel periodo strettamente connesso alla pandemia. Ieri sera la calorosa partecipazione da parte di tutto il pubblico credo sia stato il miglior modo per esprimere la nostra gratitudine e chiudere un anno davvero speciale per la nostra città».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti