Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Spazio disponibile
facebook twitter rss

Valutazione Aree vaste, Fermo ultima ma Grinta non ci sta e chiede il ricalcolo. Spuntano accordi per emodinamica e radiologia interventistica

CLASSIFICA - Dopo la verifica dei risultati delle Aree vaste marchigiane nel 2021, il direttore di quella fermana, oggi sub-commissario, ha chiesto la rivalutazione che porterebbe l'Av4 a un punteggio di 79,23%. Nel frattempo sull'albo pretorio spuntano l'accordo con l'Av3 per la Radiologia interventistica e una convenzione con l'Inrca per l'emodinamica

Roberto Grinta

di Giorgio Fedeli

Valutazione delle Aree vaste, per l’Asur quella fermana è fanalino di coda nelle Marche. Per il direttore, attuale sub-commissario no. E si apre il caso sulle valutazioni. Dopo la pubblicazione, su Cronache Fermane, della valutazione da parte di Asur delle varie Aree vaste, che vede quella fermana come fanalino di coda nella nostra regione, è emerso che proprio in giornata il direttore Av4, Roberto Grinta, ha chiesto formalmente una rivalutazione del giudizio per il 2021 che ha visto Grinta coprire solo parte dell’anno in questione nelle vesti di direttore. Secondo la direzione, infatti, gli impegni assunti dall’Area Vasta non sono stati disattesi e lo scostamento registrato sarebbe imputabile a cause definite extra budget.

E giù una lunga lista di motivazioni per arrivare a una conclusione che per il direttore Grinta sarebbe incontrovertibile, ossia che lo scostamento rispetto al budget definitivo risulterebbe essere pari a circa 52mila euro con un perseguimento dell’obiettivo pari al 100%. E così dalla direzione fermana è partita alla volta di Ancona una richiesta di rivalutazione complessiva del punteggio con incremento sia del valore economico, sia degli obiettivi sanitari, e con un conseguente innalzamento del punteggio che passerebbe, in ragione delle argomentazioni elencate, da 61,40 a 79,23, e che quindi farebbe fare all’Area vasta 4 un notevole balzo in avanti nella classifica regionale.

Il subcommissario Av4 Roberto Grinta qui con il commissario Nadia Storti

E tutto questo oggi, a un paio di giorni di distanza da una serie di passaggi che potrebbero risultare fondamentali per il presente e il futuro prossimo della sanità fermana. Partiamo dalla radiologia interventistica: il sub-commissario Roberto Grinta ha infatti sottoscritto, come riportato nella determina 959 del 28 dicembre, un accordo, per un rapporto di collaborazione con l’Area vasta 3 di Macerata per la Radiologia interventistica. In altre parole l’accordo prevede di attivare un rapporto di collaborazione, appunto, che preveda accessi dei medici della Radiologia Interventistica di Macerata presso l’Ospedale Murri di Fermo. E uno.

Poi c’è l’emodinamica. Leggendo la determina 956 sempre del 28 dicembre scorso, emerge che l’Av4 ha sottoscritto una convenzione con l’Inrca in cui l’istituto si impegna a garantire, in favore dell’Area Vasta 4 attività di consulenza nel campo, appunto, dell’emodinamica. Nel testo della convenzione si legge, infatti, che l’Av4 «ha evidenziato, a seguito dell’analisi del fabbisogno della provincia di Fermo, una grave carenza per il trattamento endovascolare della cardiopatia ischemica nelle sue manifestazioni cliniche acute e croniche, per il trattamento delle cardiopatie strutturali e della patologia vascolare periferica». E ancora che «l’Area Vasta  4 ha comunicato la volontà di costituire un laboratorio di emodinamica dentro l’Ospedale di Fermo che possa essere funzionante 2 giorni a settimana, i cui operatori, provenienti da altre strutture, siano professionisti estremamente esperti al fine di mettere al primo posto la sicurezza del paziente, ridurre lo stress relativo ai trasporti e garantire tempi brevi di degenza». E a volerle dire tutte, nell’albo pretorio figura anche un’altra determina, la 955, anche questa del 28 dicembre scorso, in cui viene nominato un gruppo di progettazione per la chirurgia robotica.

Valutazione delle Aree Vaste: Fermo fanalino di coda


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti