Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Bandiera blu, l’ex sindaco Loira soddisfatto. «Attesa finita, ma le nostre acque balneabili sempre salubri»

PORTO SAN GIORGIO - L'ex sindaco: «La città si è trovata a "pagare" oltre le proprie responsabilità di gestione, per alcuni episodi di inquinamento verificatisi alle foci dei due fossi provenienti dal territorio di Fermo: il Rio Petronilla e il Rio Vallescura»

Nicola Loira

Bandiera blu 2023, esulta anche l’ex sindaco e attuale capogruppo Pd, Nicola Loira. Ma con lui la ricostruzione dei fatti che hanno portato, questa mattina, alla riassegnazione del vessillo Fee alla città parte dal 2019, ossia subito dopo aver ricevuto la comunicazione dalla stessa Fee che il vessillo non sarebbe stato assegnato a Porto San Giorgio. «Tempo qualche mese e la giunta di centrosinistra, insieme agli uffici ed agli enti preposti ai controlli, intavolarono subito un confronto serrato per capire dove intervenire e cosa fare». Ed oggi, anche l’ex primo cittadino, esulta. «L’Amministrazione comunale comunica che l’attesa è finita e che, per quello che effettivamente può contare, la Bandiera Blu, torna a sventolare anche a Porto San Giorgio. La nostra città, pur vantando un efficiente sistema fognario dove le acque scure vanno al depuratore e sono separate dalle acque chiare che vanno in mare, si è trovata a “pagare” oltre le proprie responsabilità di gestione, per alcuni episodi di inquinamento verificatisi alle foci dei due fossi provenienti dal territorio di Fermo: il Rio Petronilla e il Rio Vallescura» rimarca l’attuale capogruppo Pd.

I ringraziamenti li rivolge al geom. Palmieri, già dipendente dell’Ufficio Ambiente del Comune, e al dott. Luigi Bolognini della Regione Marche «per aver predisposto l’aumento a 7 dei punti di prelievo delle acque di Porto San Giorgio come poi recepito nella D.G.R. 494 del 30.11.2020. Iniziativa questa decisiva al fine di permettere una valutazione effettiva e più fedele alla reale qualità del nostro mare, oltre che strategica al fine della riassegnazione del riconoscimento». Loira non dimentica neanche il prezioso lavori della Ciip Spa «che ha contributo alla pulizia dei fossi in questione monitorando puntualmente lo stato della rete fognaria di sua competenza e offrendo supporto agli enti controllori in uno spirito di fattiva collaborazione per il raggiungimento di un medesimo obiettivo». E poi il Circomare per la puntuale attività di controllo degli scarichi abusivi. «Si è dovuto aspettare quattro anni dal 2019 perché questo è il regolamento Fee ma nel frattempo, la salubrità delle nostre acque di balneazione è sempre stata verificata dagli altri enti competenti e non è mai venuta meno» chiosa Nicola Loira.

La Bandiera blu torna a P.S.Giorgio e continua a sventolare su Fermo, Pedaso e Altidona


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti